Polonia: la soluzione ai pedoni distratti è nei semafori con proiettore

In Polonia i pedoni distratti dal cellulare vengono salvati dalle strisce luminose: i nuovi semafori pedonali in servizio a Varsavia

2 gennaio 2020 - 13:42

La Polonia è il terzo Paese d’Europa dove avvengono più investimenti di pedoni, un problema di sicurezza stradale che a Varsavia cercheranno di arginare con dei semafori pedonali speciali. In realtà la soluzione ideata per proteggere i pedoni distratti fa della sua semplicità il suo punto di forza. Secondo le autorità serviranno dei mesi prima di capire se il semaforo anti-distrazioni potrà essere installato in altri incroci. Intanto c’è chi sostiene che la distrazione dei pedoni non sia causata solo dagli smartphone.

COM’E’ FATTO IL SEMAFORO SALVA PEDONI

Il semaforo anti-pedoni distratti è entrato in servizio a Varsavia, la capitale della Polonia, più in particolare nel quartiere Ursynów. La speciale installazione non è altro che un semaforo pedonale simile a quelli standard ma con un proiettore installato sotto per riflettere la luce sul marciapiede. Una soluzione che rispetto alle altre sperimentazioni in Europa mostra tutta la sua semplicità e si presuppone costi di applicazione più bassi. Bisognerà però vedere anche quanto efficace sia il semaforo anti pedoni distratti in condizioni di forte luce solare.

IL PROGETTO PILOTA PER I PEDONI A VARSAVIA

Come riporta Gazeta Wyborcza la maggior parte dei pedoni investiti non sono sempre distratti solo dagli smartphone, secondo le autorità. “Questo è un programma pilota per migliorare la sicurezza dei pedoni, non solo quelli distratti dai loro telefoni, ma anche quelli che sono persi nei pensieri o distratti”, ha affermato Karolina Gałecka, portavoce dell’Autorità delle strade comunali (ZDM). “Nei prossimi mesi osserveremo i risultati e poi decideremo se installare tali proiettori su altri incroci”. Se fosse confermata un’effettiva riduzione dell’incidentalità pedonale, sarebbe anche più sostenibile l’installazione del proiettore salva-vita su tutti i semafori senza stravolgere l’infrastruttura.

IL SEMAFORO ANTI DISTRAZIONE GIA’ TESTATO A VIENNA

La semplicità costruttiva del sistema richiederebbe interventi più limitati rispetto al marciapiede luminoso in servizio a Poznań. Nella città polacca i marciapiedi si accendono letteralmente per segnalare ai pedoni se attraversare o meno in base alla lampada semaforica e del traffico. Mentre a Vienna un sistema molto simile a quello che sarà sperimentato a Varsavia è stato oggetto di ricerche per diversi mesi. “Vedo che quasi nessuno che attraversa la strada si guarda intorno. Avrebbe dichiarato alla stampa locale un residente, con qualche perplessità. “La maggior parte guarda il proprio telefono o i propri piedi. Forse la luce rossa sul marciapiede gli impedirà di finire sotto una macchina?!”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Pulizia strade

Pulizia strade: quando scatta la multa per le auto in sosta?

Rinnovo patente anziani: la tecnologia in auto “supera” i test medici

Le 10 migliori gomme auto più cercate nel 2019