Parcheggio condominiale non residenti

Multa per parcheggio irregolare in area privata: si può fare?

Si può comminare una multa per parcheggio irregolare in un'area privata come per esempio il cortile di un condominio? La risposta è positiva ma non c'entra nulla il Codice della Strada

1 giugno 2020 - 12:00

Immaginiamo un parcheggio condominiale con posti assegnati ai residenti nello stabile: uno di questi fa ritorno a casa e con sua somma quanto amara sorpresa scopre che un altro condomino ha occupato il suo posto, impedendogli di parcheggiare. Oppure che ha lasciato l’auto in una posizione tale da bloccare il passaggio delle altre vetture. In casi come questi è possibile comminare una multa per parcheggio irregolare sebbene ci si trovi in un’area privata? Allertando la polizia locale o quanto meno l’amministratore del condominio?

MULTA PER PARCHEGGIO IRREGOLARE IN UN’AREA A USO PUBBLICO

Per una prima risposta occorre risalire all’articolo 2 comma 1 del Codice della Strada, secondo cui “ai fini dell’applicazione delle norme del presente codice si definisce ‘strada’ l’area a uso pubblico destinata alla circolazione dei pedoni, dei veicoli e degli animali”. Tuttavia anche un’area privata può essere a uso pubblico se destinata all’indistinta circolazione dei veicoli, come per esempio il parcheggio di un centro commerciale. In questo caso, infatti le norme del codice stradale sono applicabili esattamente come in una strada pubblica, e quindi le forze dell’ordine possono intervenire per sanzionare eventuali violazioni.

PARCHEGGIO IRREGOLARE IN AREA PRIVATA: COSA SUCCEDE?

Diversa è la questione del cortile privato di un condominio delimitato da un cancello, quindi non destinato alla generale fruizione degli automobilisti ma soltanto agli inquilini del condominio stesso (e ad eventuali ospiti in base a ciò che dispone il regolamento). Non essendo pertanto un’area pubblica né una a uso pubblico, il testo normativo di riferimento non è più il Codice della Strada ma il Codice Civile, da cui sono tratte tutte le disposizioni del regolamento condominiale, che è obbligatorio se vi sono più di 10 condomini. Il regolamento è assolutamente libero di imporre delle sanzioni per chi non rispetta le norme, comprese quelle sui parcheggi.

SANZIONE PER PARCHEGGIO IRREGOLARE IN UN CONDOMINIO

Interviene a questo proposito l’articolo 70 delle disposizioni per l’attuazione del Codice Civile e disposizioni transitorie, che recita testualmente: “per le infrazioni al regolamento di condominio può essere stabilito, a titolo di sanzione, il pagamento di una somma fino ad euro 200 e, in caso di recidiva, fino ad euro 800. La somma è devoluta al fondo di cui l’amministratore dispone per le spese ordinarie. L’irrogazione della sanzione è deliberata dall’assemblea”. Comunque nulla vieta al condominio di disporre diversamente, se la maggioranza è d’accordo.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Pneumatici POR

Pneumatici POR per fuoristrada: cosa sono e norme da rispettare

Autostrade Liguria

Autostrade Liguria: chiusure e strade alternative

Incidenti stradali in Europa: -36% di vittime per l’effetto Coronavirus