Il sorpasso è vietato in caso di scarsa visibilità?

Non tutti sanno che il sorpasso è vietato in caso di scarsa visibilità e tentano lo stesso manovre azzardate. Ma la norma è molto chiara

23 febbraio 2021 - 18:00

Domandina della sera: il sorpasso è vietato in caso di scarsa visibilità? Il sorpasso è probabilmente la manovra più delicata della circolazione stradale e non a caso il Codice della Strada ci dedica un intero articolo, precisamente il 148, suddiviso a sua volta in 16 commi. Questo perché occorre specificare uno a uno i molti casi in cui il sorpasso è vietato e le sanzioni per chi viola le regole.

COSA SI INTENDE PER SCARSA VISIBILITÀ

Innanzitutto vediamo cosa si intende, quando si parla di guida dei veicoli, per ‘scarsa visibilità’. La scarsa visibilità comprende tutta quella serie di situazioni che riducono la percezione visiva del conducente, innalzando il livello di rischio. C’è scarsa visibilità nelle ore serali e notturne (in un recente sondaggio il 72% degli automobilisti italiani ha confessato non vedere bene la strada al buio, anche con i fari accesi), oppure in presenza di eventi atmosferici particolarmente intensi (pioggia forte, neve, nebbia, grandine). Anche la conformazione della strada e la situazione del traffico possono ridurre la visibilità: nel primo caso in prossimità di curve, dossi e incroci, nel secondo se ci sono veicoli di grandi dimensioni, come tir e autocarri, che ostruiscono la visuale del guidatore. Insomma, tutto ciò che disturba o limita il conducente di un veicolo si traduce in ‘scarsa visibilità’.

IL SORPASSO È VIETATO IN CASO DI SCARSA VISIBILITÀ

E torniamo al quesito iniziale: il sorpasso è vietato in caso di scarsa visibilità? La risposta è nel comma 2 lettera a) dell’art. 148 CdS (“Il conducente che intende sorpassare deve preventivamente accertarsi che la visibilità sia tale da consentire la manovra”, multa da 83 a 333 euro + 3 punti patente). E nel comma 10 del medesimo articolo: “È vietato il sorpasso in prossimità o in corrispondenza delle curve o dei dossi e in ogni altro caso di scarsa visibilità. In tali casi il sorpasso è consentito solo quando la strada è a due carreggiate separate o a carreggiata a senso unico o con almeno due corsie con lo stesso senso di marcia e vi sia tracciata apposita segnaletica orizzontale”. Chi viola questa norma rischia una multa da 167 a 666 euro. Quindi sì, è vietato sorpassare in tutte le situazioni di scarsa visibilità.

LA SCARSA VISIBILITÀ NEL CODICE DELLA STRADA

Il concetto di ‘scarsa visibilità’ è ripreso più volte da un altro importante articolo del Codice della Strada, il 141 che regola la velocità dei veicoli. In particolare il conducente:

– deve sempre conservare il controllo del proprio veicolo ed essere in grado di compiere tutte le manovre necessarie in condizione di sicurezza, specialmente l’arresto tempestivo del veicolo, entro i limiti del suo campo di visibilità;

– deve regolare la velocità nei tratti di strada a visibilità limitata e nei casi di insufficiente visibilità per condizioni atmosferiche o per altre cause.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Cassazione: danni da buca stradale, Comune non sempre responsabile

Auto senza assicurazione

Auto senza assicurazione: lo Stato perde 280 milioni all’anno

Codice armonizzato 96 della patente B: che cos’è?