Sciopero 25 febbraio 2022 metro bus

Fermata autobus: regole per veicoli e pedoni

La fermata autobus e il relativo segnale stradale: le regole per i veicoli e i pedoni che transitano presso gli spazi per la fermata dei mezzi pubblici

4 ottobre 2022 - 10:00

Come devono comportarsi veicoli e pedoni quando transitano presso una fermata di autobus in servizio pubblico di linea? Si tratta di un aspetto molto delicato della circolazione stradale perché alle fermate gli autobus (ma anche i filobus, gli autosnodati, ecc.), che sono mezzi molto ingombranti, si arrestano e ripartono con estrema frequenza (specie nelle grandi città), causando potenziali pericoli nonché code e rallentamenti sulle corsie di marcia. Bisogna dunque prestare particolare attenzione quando si percorrono strade che prevedono la presenza di fermate degli autobus e conoscere bene le regole che ne disciplinano la sosta.

Aggiornamento del 4 ottobre 2022 con un approfondimento sulle regole per veicoli e pedoni alla fermata autobus e il riepilogo delle sanzioni.

AUTOBUS IN SERVIZIO DI LINEA PER IL TRASPORTO DI PERSONE

Secondo l’articolo 87 comma 2 del Codice della Strada, possono essere destinati ai servizi di linea per trasporto di persone gli autobus, gli autosnodati, gli autoarticolati, gli autotreni, i filobus, i filosnodati, i filoarticolati e i filotreni destinati a tale trasporto. In particolare gli autobus sono veicoli destinati al trasporto di persone equipaggiati con più di nove posti compreso quello del conducente. Come dimensioni devono rispettare la sagoma e la massa limite che sono indicate negli articoli 61 e 62 del CdS:

– larghezza massima non eccedente 2,55 m;

– altezza massima non eccedente 4,30 m (per gli autobus e i filobus destinati a servizi pubblici di linea urbani e suburbani circolanti su itinerari prestabiliti);

– lunghezza totale, compresi gli organi di traino, non eccedente 12 m (a seguito delle modifiche introdotte dalla legge n. 108/2022, il limite di 12 m può essere superato se gli autobus risultano equipaggiati con cabine allungate o con dispositivi aerodinamici che rispondano ai requisiti di omologazione previsti dalla normativa europea);

– massa limite complessiva a pieno carico, costituita dalla massa dell’autobus stesso in ordine di marcia e da quella del suo carico, non può eccedere 5 t per gli autobus a un asse, 8 t per quelli a due assi e 10 t per quelli a tre o più assi.

Sono però previste diverse eccezioni: a determinate condizioni, per esempio, gli autobus a due assi destinati a servizi pubblici di linea urbani e suburbani possono avere una massa complessiva a pieno carico fino a 19,5 t, purché la massa gravante sull’asse più caricato non ecceda le 12 t.

FERMATA AUTOBUS: REGOLE E DIVIETI

L’articolo 158 CdS comma 2 lettere d) e d-bis) impone il divieto di sosta negli spazi riservati allo stazionamento e alla fermata degli autobus, dei filobus, dei veicoli circolanti su rotaia (tram) e dei veicoli adibiti al trasporto scolastico e, ove gli spazi non siano delimitati, a una distanza dal segnale di fermata inferiore a 15 m. Per i trasgressori multa da 41 a 168 euro se l’infrazione è commessa con un ciclomotore o motociclo, o da 87 a 344 euro se commessa con un’auto o altri veicoli, con l’aggiunta della rimozione forzata del mezzo.

L’articolo 190 comma 6 del Codice della Strada prevede invece il divieto per i pedoni di effettuare l’attraversamento stradale passando anteriormente agli autobus, filoveicoli e tram in sosta alle fermate. Per chi viola questa norma è disposta una sanzione da 26 a 102 euro.

Quindi il codice è molto chiaro: le auto e i veicoli in genere non possono mai sostare negli spazi riservati alla fermata degli autobus (è invece permessa la semplice ‘fermata’, ossia la sosta temporanea del veicolo, di brevissima durata e con conducente sempre a bordo, ad esempio per consentire la salita o la discesa dei passeggeri). Tali spazi sono solitamente delimitati dall’apposita segnaletica orizzontale: in mancanza di questa la sosta è vietata da 15 metri prima a 15 metri dopo il cartello di fermata dell’autobus. Per i pedoni vale invece il divieto assoluto di attraversare la strada passando dinanzi agli autobus in sosta alle fermate. Questo perché gli autobus potrebbero mettersi improvvisamente in marcia causando una pericolosissima collisione.

FERMATA AUTOBUS: SEGNALETICA

Le fermate degli autobus sono indicate con un segnale stradale verticale indicante le linee che vi transitano e gli orari previsti di passaggio, unitamente alla segnaletica orizzontale di colore giallo, con strisce continue, tratteggiate e a zig-zag, che serve a facilitare la manovra di accostamento e di ripartenza degli stessi autobus (figura in basso).

A volte si trova posizionato uno specifico segnale verticale di Fermata Autobus (immagine in basso) che indica i punti di fermata dei soli autoservizi di pubblico trasporto extraurbani. Lo spazio blu sottostante al quadrato bianco col simbolo nero può essere utilizzato per l’indicazione dei servizi in transito, loro destinazioni ed eventuali orari. Se tale spazio non è sufficiente, al segnale viene aggiunto un pannello integrativo.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Green NCAP, il tool per misurare l’efficienza auto: come funziona

Test e-Fuel e Biodiesel: quanto diminuiscono le emissioni auto?

Eccesso di velocità: in Austria confisca del veicolo per chi corre