Incidenti stradali 2021 e-bike monopattini

Ebike: slitta l’obbligo di assicurazione e targa in Europa

Le Ebike non sono Speed Pedelec: l’Europa congela l’obbligo di targa e assicurazione che invece arriverà per le bici elettriche fino a 45 km/h

7 luglio 2021 - 11:19

Le Ebike non saranno sottoposte allo stesso obbligo di assicurazione e targa come per i mezzi che rientrano nella categoria di autoveicoli. Così hanno concordato in via provvisoria il Consiglio e il Parlamento europeo chiarendo l’indirizzo degli obblighi assicurativi per biciclette elettriche, e-bike e velocipedi a pedalata assistita. Facciamo il punto della situazione su assicurazione e targa e-bike di cui si sta parlando sempre più spesso.

EBIKE: LA PROPOSTA DI ASSICURAZIONE E TARGA COME PER LE SPEED PEDELEC

Come riporta Bike-EU, la proposta di rendere obbligatoria l’assicurazione sulle Ebike e di conseguenza anche la targa per le bici elettriche trova il parere contrario dei legislatori europei. L’intenzione di estendere la prossima legislazione in fatto di omologazione bici S-Pedelec anche alle Ebike aveva già mobilitato le lobby di settore. Per le e-bike fino a 45 km/h (le cosiddette S-Pedelec o Speed Pedelec) è prevista invece l’adozione di una targa di identificazione. Nel caso dovesse passare l’obbligo di assicurazione e targa per le Ebike S-Pedelec, è prevedibile che il mercato delle e-Bike Pedelec (fino a 25 km/h) si espanda ulteriormente. Pare che i costruttori di e-bike stiano già lavorando a un sistema antimanomissione per evitare che le biciclette elettriche “depotenziate” siano portate a piena potenza.

LO STUDIO EUROPEO SULL’INCIDENZA DELLE EBIKE NELLA MOBILITA’

Già uno studio precedente sulla sicurezza dei Dispositivi di Mobilità Personali realizzato dal Transport Research Laboratory per la Commissione europea raccomandava di escludere le Ebike dall’obbligo di assicurazione e targa. Quanto invece è previsto nella prossima legislazione sull’omologazione nell’Unione europea per le bici elettriche Speed Pedelec.

DIRETTIVA UE SU EBIKE, TARGA E ASSICURAZIONE: I PROSSIMI STEP

“Era giunto il momento di fare chiarezza sulle norme che riguardano l’assicurazione dei veicoli, in modo che gli europei siano meglio protetti e trattati allo stesso modo quando si verificano gli incidenti”, afferma Dita Charanzova, relatrice del Parlamento europeo. “Con questo accordo politico siamo inoltre riusciti a frenare un’assurda regolamentazione per le ebike e altre categorie”. L’accordo dovrà essere approvato ufficialmente dal Parlamento e dal Consiglio europeo. Una volta approvata poi, la direttiva entrerà in vigore 20 giorni dopo la sua pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’UE.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Noleggio lungo termine

Noleggio a lungo termine privati: arriva l’assistente virtuale con IA

Pneumatici invernali: sigla M+S, simbolo montagna e confusione

Gomme invernali 2021-2022

Gomme invernali 2022 – 2023: ordinanze autostrade