Coronavirus strisce blu

Coronavirus: le strisce blu si pagano anche durante la quarantena?

Parcheggiare l'auto ai tempi del Coronavirus: le strisce blu si pagano anche durante la quarantena oppure sono previste delle agevolazioni?

20 aprile 2020 - 14:00

Un video condiviso qualche giorno fa da Le Iene, nel quale si vede un agente della polizia municipale di Acerra (Napoli) che multa le vetture sprovviste di grattino per la sosta nonostante l’isolamento che obbliga molte persone a rimanere in casa e a non prendere l’auto, ha richiamato l’attenzione su una questione molto importante ai tempi del Coronavirus: le strisce blu si pagano regolarmente anche nel periodo della quarantena?

Articolo aggiornato il 18 maggio 2020 con le ultime disposizioni dei Comuni dopo l’inizio della Fase 2.

CORONAVIRUS: LE STRISCE BLU SI PAGANO?

A livello nazionale non è stato disposto nulla, anche perché sono gli enti proprietari delle strade (fuori dai centri abitati) e i Comuni (nei centri abitati) a doversi occupare di regolamentare la circolazione e la sosta dei veicoli a motore in base alle caratteristiche e alle necessità di ciascun territorio. Non a caso ci sono stati diversi Comuni che fin dall’inizio dell’emergenza sono intervenuti con apposite delibere per annullare o limitare il pagamento delle strisce blu e della sosta tariffata in generale, nonché per disattivare le zone a traffico limitato. Ma ci sono anche Comuni che non l’hanno fatto (come Acerra, ma non solo) e in questi sono ancora valide le norme pre-Coronavirus, quindi la sosta sulle strisce blu si paga. Per non incorrere in sanzioni si consiglia pertanto di informarsi sul sito istituzionale del proprio Comune, oppure contattando il comando della Polizia locale.

STRISCE BLU A ROMA: SI PAGANO DURANTE LA QUARANTENA?

Vediamo adesso come si sono organizzate le maggiori città italiane. A Roma, dopo circa due mesi di sosta libera, il pagamento nelle strisce blu è tornato nuovamente attivo da lunedì 4 maggio 2020. Sono tuttavia previste anche delle tariffe agevolate. Per esempio in alcune zone con le strisce blu situate in particolari punti di interesse della città, sono presenti aree di sosta che contemplano la cosiddetta tariffa di prossimità per la sosta di lunga durata. Inoltre in prossimità di alcuni ospedali sono previsti stalli di sosta gratuita, delimitati da strisce bianche, regolamentata con disco orario per un massimo 3 ore.

STRISCE BLU A MILANO SOSPESE PER IL CORONAVIRUS

A Milano sono sospese fino al termine dell’emergenza Coronavirus (per il momento al 31 maggio, scadenza prorogabile) tutte le regole della sosta sulle strisce blu e gialle e i divieti di sosta per la pulizia strade. Pertanto chiunque può sostare liberamente e gratuitamente. Dal 4 maggio sono stati invece riattivati i divieti di sosta negli spazi riservati ai mercati comunali scoperti.

STRISCE BLU A TORINO SOSPESE FINO AL 2 GIUGNO 2020

Prosegue fino al 2 giugno 2020 la sospensione della della sosta a pagamento a raso nella città di Torino. Dal provvedimento sono esclusi i parcheggi ‘automatizzati’ (a barriera). E quelli in struttura gestiti dalla GTT (l’azienda del trasporto pubblico locale) che continueranno a essere a pagamento.

STRISCE BLU A VERONA: PARCHEGGIO GRATIS SENZA LIMITI DI TEMPO

Anche a Verona si applica fino al 24 maggio la gratuità e la sosta senza limiti di tempo su tutti gli stalli blu e a disco orario. Invece dal 4 maggio non è più permessa la sosta gratuita al parcheggio Centro, che era stata decisa a marzo per agevolare i cittadini che si recavano in città durante l’emergenza Covid-19. Il parcheggio Centro dispone di 420 posti auto su due livelli e 48 stalli per bus turistici.

STRISCE BLU A BOLOGNA: SOSTA LIBERA IN TUTTA LA CITTÀ

La Giunta comunale di Bologna ha approvato un provvedimento che dispone la sospensione del pagamento e del controllo della sosta in tutte le aree della città soggette a tariffazione, compresa l’area di largo Nigrisoli di fronte all’ospedale Maggiore. Il provvedimento è in vigore dal 24 marzo al 17 maggio 2020. La validità residua di abbonamenti mensili e semestrali sarà goduta al cessare della misura emergenziale; analoga condizione varrà per abbonamenti mensili e semestrali acquistati con app.

STRISCE BLU A NAPOLI: GRATIS SOLO PER ALCUNE CATEGORIE

A Napoli dal 19 marzo 2020 e fino al 31 maggio 2020 è consentita la sosta libera e gratuita nelle aree di sosta a pagamento senza custodia nei settori per residenti, su tutto il territorio cittadino, a favore di alcune categorie. Tutte le figure sanitarie iscritte all’Ordine dei Medici, degli Infermieri, psicologi, e dei Farmacisti, dei veterinari e gli operatori sanitari; giornalisti in qualità di operatori dell’informazione; amministratori nello svolgimento delle funzioni pubbliche; agenti della Polizia Locale e delle Forze dell’Ordine; operatori sociali, pubblici e privati, riconosciuti dal Comune di Napoli; volontari impegnati nelle attività di distribuzione pasti e beni di prima necessità ai senza fissa dimora e agli indigenti; dipendenti impiegati nei servizi essenziali per l’assicurazione dell’ordinaria tutela e vigilanza dei beni culturali di proprietà comunale; categorie di soggetti impegnati in attività connesse all’emergenza; dipendenti del Comune di Napoli e LSU che utilizzano il mezzo privato; ulteriori categorie di lavoratori, qualora operanti presso attività produttive non soggette a chiusura. Importante: l’autorizzazione alla sosta libera sulle strisce blu a Napoli viene concessa solo dopo l’invio per email all’indirizzo infoautorizzazioni@anm.it di apposita autocertificazione in cui riportare la categoria di esenzione e il numero di targa del veicolo utilizzato.

STRISCE BLU A BARI: SOSTA LIBERA

Nell’ambito delle disposizioni emanate per contenere l’emergenza Coronavirus, a Bari è stata prorogata al 17 maggio 2020 l’ordinanza che sospende il pagamento del tagliando della sosta delle auto nelle aree delimitate dalle strisce blu. Il provvedimento NON riguarda le aree di parcheggio custodite e i park&ride.

STRISCE BLU A PALERMO: PAGAMENTO SOSPESO FINO AL 3 MAGGIO

Confermata a Palermo la sospensione fino a nuovo ordine del pagamento della sosta tariffata nelle cosiddette strisce blu, nonché della ZTL Centrale diurna e notturna.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Sconto RC auto Coronavirus

Sconto RC auto per Coronavirus: le iniziative delle compagnie

Sanificazione con lampada UV-C: la luce ultravioletta contro il Coronavirus

Gomme estive strette o larghe? Cosa cambia in frenata e consumo di benzina