CO2 in calo, in 10 anni le auto nuove hanno emesso 30 g/km in meno

Le auto nuove italiane emettono meno CO2 di quelle europee, ma il nostro parco circolante è tra i più vecchi e inquinanti

24 ottobre 2018 - 13:12

Le nuove normative della Commissione Europea hanno spinto negli ultimi anni i Costruttori auto ad ingenti investimenti per ridurre le emissioni dei veicoli nuovi, vedi cosa cambia tra Euro 5 ed Euro 6  e ancora più importante la differenze tra le auto Euro 6 B-C-DTEMP dopo l'entrata in vigore del WLTP. A cosa è servito tutto questo, probabilmente se lo stanno ancora chiedendo i Produttori, ma un rapporto dell'Unrae ed European Environment Agency (EEA) dice che le auto nuove degli ultimi 10 anni vendute inquinano perfino meno della media europea. Peccato poi che da sempre le emissioni e i consumi reali delle auto omologate negli ultimi anni siano spaventosamente più alti di quelli dichiarati, come abbiamo spiegato a più riprese su SicurAUTO.it. E un altro report dai contenuti più realistici (poiché prende in considerazione il parco circolante) ci dice che le emissioni di CO2 totali non sono poi così diminuite nel 2018.

ITALIA – EUROPA, CONFRONTO EMISSIONI Negli ultimi 10 anni le auto nuove vendute in Italia hanno permesso un taglio di emissioni di CO2 da 144,3 grammi di CO2 per km nel 2008 a 112,4 grammi di CO2per km nel 2017, con una media addirittura inferiore a quella europea, ferma a 118,5 (2017) da 153, 6 (2008). Dati che l'Osservatorio Autopromotec – la rassegna internazionale sull'aftermarket automobilistico, spiega con una tradizionale densità di auto vendute in Italia con cilindrate molto inferiori rispetto agli altri Paesi che almeno sulla carta inquinano e consumano meno. Inoltre anche la percorrenza chilometrica è una variabile che ha prodotto questa discrepanza rispetto alla media europea, visibile nel grafico qui sotto.

LA CO2 TOTALE E' IN CRESCITA In Europa le emissioni medie di CO2 delle nuove auto – secondo lo studio – sono addirittura aumentate dello 0,4% (da 118,1 g/km nel 2016 a 118,5 g/km nel 2017, prima crescita in 10 anni). “Il motivo, – dice l'Osservatorio Autopromotec – secondo quanto riferisce l'Associazione Europea dei Costruttori di Auto (Acea), è da ricercare nel calo delle vendite di modelli diesel e nella crescita di quelle a benzina. A parità di chilometri percorsi, le auto a benzina emettono infatti quantità maggiori di CO2 rispetto alle auto diesel.”. Intanto però sappiamo anche che il parco circolante italiano ha ormai superato l'età media di 11 anni e da stime recenti ne serviranno 14 per rinnovarlo. L'effetto complessivo che si ripercuote sulle emissioni di CO2 è raccontato dal report del Centro Ricerche Continental Autocarro: +0,7% di CO2 nei primi 9 mesi del 2018 dalla circolazione di veicoli a gasolio e a benzina su strada.

A SETTEMBRE 7,9 MILIONI DI TON DI CO2 EMESSE I veicoli a benzina e a gasolio hanno prodotto un aumentato di 534.666 tonnellate di CO2 rispetto allo stesso periodo del 2017. E' quanto emerge dal rapporto Continental. Mentre però le emissioni di CO2 derivanti dai veicoli a benzina sono calate (-309.624 tonnellate nei 9 mesi del 2018), quelle da gasolio sono aumentate (+844.290 tonnellate dall'inizio del 2018).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Colonnine elettriche nei condomini

Colonnine elettriche nei condomini: come organizzarsi

Test pneumatici invernali 235/35 R19: misure grandi in difficoltà nel 2019

Auto usate certificate Hyundai: arriva la formula soddisfatto o restituisci