Car sharing: come comportarsi davanti agli imprevisti più frequenti

Cosa fare in caso d'incidente, furto, se finisce il carburante o siete in compagnia del cane? Ecco il vademecum per l'automobilista virtuoso

4 marzo 2015 - 9:00

Facile.it (comparatore assicurativo) ha stilato un vademecum a beneficio di chi utilizza il car sharing, l'auto in condivisione. Ricordiamo che gli operatori sono numerosi, e fra l'altro ci sono Car2go (Smart di Daimler) ed Enjoy (di Eni, con le Fiat 500 e 500L): il successo è notevole, ma è utile sapere come comportarsi in determinate situazioni, per evitare di essere sorpresi in modo negativo (sta tutto scritto nel contratto di noleggio che sottoscrivete, e non potete né opporvi né obiettare qualcosa dopo la firma).

PER GESTIRE I SINISTRI – Mentre si guida un'auto in car sharing,M si tampona un altro veicolo o si viene tamponati? Se vi capita di causare un incidente, la prima cosa da fare è quella di mettersi in contatto con il call center della società con cui avete sottoscritto il contratto di car sharing e denunciare l'accaduto. Dovrete compilare la constatazione amichevole (o comunque far redigere un verbale dalle forze dell'ordine) e l'iter del sinistro procederà naturalmente. C'è una differenza rispetto a quello che accadrebbe se foste alla guida della vostra auto: non vedrete peggiorare la vostra classe di merito, anche se la Compagnia con cui la società di car sharing ha sottoscritto la copertura potrà rivalersi su di voi per i danni al veicolo o a terzi. Occhio: richiedere il soccorso stradale, con o senza controparte, è a pagamento. Se invece, mentre si guida un'auto in car sharing si viene tamponati, bisogna comunque avvertire subito il call center e compilare una constatazione amichevole o sottoscrivere un verbale. La Compagnia di chi ha causato il sinistro si farà carico dei danni e voi, se necessario, verrete risarciti. Ammaccature o altri problemi procurati alla vettura saranno pagati dall'assicurazione di chi era al volante dell'auto responsabile dell'incidente.

AUTO IN SOSTA, RITORNI E… – Dopo aver lasciato l'auto in sosta, questa viene rubata? Le auto in car sharing sono coperte anche per il furto, ma per non incorrere in alcun problema, oltre ad avvertire il call center, dovrete anche riconsegnare le chiavi per dimostrare che non avete lasciato il veicolo incustodito e con la chiave inserita nel quadro. In caso contrario, sarete tenuti con molta probabilità a risarcire l'intero valore del veicolo. Altra questione: dopo aver lasciato in sosta l'auto, al ritorno ci si accorge che è stato rotto un vetro ed è stato rubato il navigatore? Le vetture in car sharing sono coperte da polizze Kasko e contro gli atti vandalici; pertanto non vi verrà chiesto di ripagare il danno. Avvertite comunque il call center che vi potrà indicare quale è il veicolo sostitutivo più vicino.

COMPORTAMENTI VIETATI – Avete preso una multa mentre guidavate o dopo aver parcheggiato? Guidare un'auto condivisa non equivale ad essere autorizzati a ignorare il codice della strada: ad esempio dovrete comunque rispettare i limiti di velocità, non potrete parcheggiare sulle strisce pedonali o, ancora, imboccare una via in senso vietato. Se lo farete ne sarete responsabili e spetterà a voi pagare la multa, ma con la penale per le spese di notifica che, a seconda della società di cui avete preso l'automobile, variano fra i 20 ed i 50 euro. Ricordate, inoltre, che in caso di effrazioni che lo determinino, perderete anche punti della patente. È inoltre vietato fumare all'interno del veicolo (la sanzione media è di 50 euro), far guidare qualcuno diverso da chi ha prenotato la macchina (100 euro), parcheggiare fuori dagli spazi consentiti (50 euro di multa). Persino lasciare i finestrini abbassati di qualche centimetro, o dimenticare le luci accese può costare caro: fino a 50 euro. Volete portare con voi il vostro cane? La maggior parte dei regolamenti delle società di gestione di queste auto vieta (e sanziona) il trasporto di animali: condivisibile o no che sia la regola, comunque va rispettata.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Brand auto: oltre 1 su 2 ricompra Toyota. La classifica 2022

Polizze RC auto 2022: solo il 14,4% sono stipulate online

FIA lancia Drive with Care per la sicurezza stradale nel mondo