BMW Serie 5, migliora con l'età

A 3 anni dalla commercializzazione, BMW rinfresca la best-seller Serie 5

22 maggio 2013 - 9:00

BMW ha aggiornato tutta la gamma Serie 5, composta dalle varianti berlina, Touring e GT. Messa sul mercato nel marzo 2010, la “F10” (il codice interno BMW) ha avuto una ottima accoglienza sui mercati mondiali, vendendo oltre un milione di esemplari. Proprio per questo, nessuna rivoluzione a Monaco di Baviera, ma lievi modifiche estetiche, per essere al passo con il family feeling dell'Elica che si evolve sempre. Infine, ci sono diverse novità tecniche. Le prime differenze si notano nel frontale, dove spiccano i nuovi gruppi ottici che ospitano i fari allo xeno, ora di serie su tutta la gamma. Poi c'è il nuovo paraurti, che ha un disegno più sportivo.

SI DISEGNA SUL DISPLAY – Anche gli interni della BMW Serie 5 sono stati rinfrescati con nuove combinazioni cromatiche. Inoltre, in opzione si può avere il display centrale da 10,25 pollici con tecnologia Blac-Panel, che consente di personalizzare le schermate e integra una nuova interfaccia touchscreen che riconosce i caratteri disegnati dai passeggeri. Per facilitare l'accesso a vano bagagli, infine, si può contare sul portellone elettrico, che la GT e la Touring offrono di serie, mentre sulla berlina è opzionale. Tutte le Serie 5 hanno di serie il servosterzo elettrico Servotronic, mentre le Touring e GT hanno anche le sospensioni autolivellanti posteriori. Nella lunga lista degli accessori si trovano anche l'asse sterzante posteriore Integral Active Steering, l'Adaptive Drive System e le sospensioni elettroniche Dynamic Damper Control con barre antirollio attive.

6 MOTORI DIESEL DA 143 A 381 CV – Come tutte le nuove BMW, dichiarano con orgoglio a Monaco, anche la Serie 5 è più potente e consuma meno della precedente, vale a dire che ha migliorato l'efficienza. Parte del merito va al BMW Efficient Dynamics, che comprende lo Start&Stop, la frenata rigenerativa e le prese d'aria attive. Inoltre il nuovo paraurti e il sottoscocca carenato hanno permesso di ridurre ulteriormente il Cx, fino a 0,25. Poi c'è il sistema ECO PRO, che permette di ottimizzare i consumi; qui potete leggere come funziona. I motori della Serie 5 sono tutti Euro 6 e debutta (solo su berlina e Touring) il nuovo 518d 2.0 litri da 143 CV e 360 Nm, che si aggiunge alle solite 520d da 184 CV, 525d da 218 CV, 530d da 258 CV, 535d 313 CV e M550d xDrive da 381 CV. La Serie 5 GT adotta invece soltanto le versioni 520d, 530d e 535d. I benzina sono, invece, il V8 4.4 litri da 450 CV della 550i, il sei in linea da 3 litri della 535i e il 2.0 TwinPower Turbo 4 cilindri, nelle varianti da 184 (520i) e 245 CV (528i). Ci sono due cambi e due sistemi di trazione disponibili, a seconda delle versioni: il manuale a 6 marce e l'automatico a 8, che può essere accoppiato con la trazione integrale xDrive.

GUIDA QUASI DA SOLA – La BMW Serie 5 può identificare altri veicoli già da un chilometro e gestire automaticamente il devioluci per non disturbare le auto che sopraggiungono, mentre una telecamera a ricerca di calore individua persone o animale nei paraggi, informando il guidatore con l'apposita schermata, inviando un avviso con l'Head Up Display e illuminando il possibile ostacolo. Verso la fine del 2013 arriverà anche il Traffic Jam Assistant che, fino a 40 km/h, mantiene la distanza di sicurezza e il centro della carreggiata, agendo direttamente anche sullo sterzo.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Brand auto: oltre 1 su 2 ricompra Toyota. La classifica 2022

Polizze RC auto 2022: solo il 14,4% sono stipulate online

FIA lancia Drive with Care per la sicurezza stradale nel mondo