BMW: produzione in tilt a Regensburg, la X1 si sposta in Olanda

La fabbrica che produce la BMW X1 è al limite e la domanda per il modello continua a crescere, Monaco decide di dislocare l'assemblaggio in Olanda

26 gennaio 2017 - 11:00

La BMW X1 sta vivendo un felice momento di popolarità e risulta molto richiesta sui mercati internazionali. Lo stabilimento di Regensburg, nel quale il SUV viene costruito dal 2015, sembra aver raggiunto il limite della capacità produttiva ma la domanda per il modello è in continua crescita, soprattutto da parte del mercato nordamericano. Da Monaco di Baviera è arrivata la decisione di dislocare parte della produzione in Olanda, affidando l'assemblaggio della X1 alla VDL Nedcar di Born. L'azienda terzista olandese costruisce già alcuni modelli MINI e inizierà la produzione del SUV a partire dal prossimo agosto.

IL SUV COMPATTO È UN BEST SELLER INTERNAZIONALE Lo stabilimento BMW di Regensburg costruisce 8 diversi modelli dell'Elica lavorando su un'unica linea di produzione; tra i modelli prodotti anche il SUV X1 del quale la Casa tedesca ha venduto lo scorso anno 644.922 esemplari in tutto il Mondo. Negli Stati Uniti la vettura tedesca sembra andare per la maggiore e nel 2016 sono state 27.812 le vetture che hanno attraversato l'Oceano Atlantico, secondo Autonews la crescita sul mercato per la X1 è stata del 93% rispetto l'anno precedente. Questo ritmo non è sostenibile per lo stabilimento bavarese a meno di non imporre alla clientela tempi d'attesa biblici per le consegne (Leggi qui le novità introdotte dalla II gen. della BMW X1).

FLESSIBILITA' GRAZIE AL PARTNER OLANDESE La soluzione trovata dai vertici della Casa costruttrice è quella di condividere la produzione della BMW X1 tra Regensburg e un altro impianto produttivo; la scelta è ricaduta sul già collaudato partner olandese VDL Nedcar al quale BMW si affida per ottenere flessibilità nella produzione e affrontare picchi nella domanda di modelli chiave (Qui puoi leggere il programma di razionalizzazione delle fabbriche BMW). Dal prossimo agosto a Born inizierà l'assemblaggio della X1 e al costruttore bavarese preme sottolineare che a Rengensburg la produzione del SUV non sarà comunque ridotta e che continuerà fino al ciclo di vita del modello.

VDL NEDCAR SPECIALISTA NELL'ASSEMBLAGGIO PREMIUM VDL Nedcar vanta una comprovata esperienza e qualità nell'assemblaggio e ad oggi BMW ha commissionato all'azienda olandese la costruzione di tre modelli a marchio MINI, integrando così la produzione dello stabilimento di Oxford. Dal prossimo marzo lo stabilimento olandese assemblerà il primo modello MINI ibrido plug-in, la MINI Cooper S E Countryman e la sportiva MINI John Cooper Works Countryman da 231 cavalli (Leggi qui cosa gli olandesi della VDL Nedcar potrebbero guadagnare dalla Brexit). 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto usate: gli italiani preferiscono ancora le diesel

Pneumatici nuovi: emettono idrocarburi per 3.000 km

Incidenti stradali in Europa: 6 mila bambini, le vittime in 10 anni