Bmw M elettriche: l'annuncio che spiazza i puristi del marchio

Anche le supercar BMW M potranno vedere motori ibridi o elettrici. La notizia arriva direttamente dal salone di Detroit 2017

13 gennaio 2017 - 11:45

Se la direzione del settore automobilistico è quella di implementare motorizzazioni ibride o elettriche, con un occhio ai consumi ed all'utilizzo di combustibili fossili, tutti i brand prima o poi dovranno adeguarsi al trend. Anche la serie M della BMW, il comparto di modelli ad alte prestazioni, ha cominciato a vagliare l'ipotesi di avere tra le proprie fila un modello con alimentazione alternativa rispetto ai classici benzina. La notizia arriva direttamente dal salone di Detroit 2017 (leggi tutte le novità e le anteprime esposte in occasione del salone di Detroit 2017) e vede, probabilmente, una collaborazione con il sub-brand BMW i.

MOTORI IBRIDI PERFORMANTI Da sempre le BMW M ci hanno abituati a prestazioni di rilievo ma, soprattutto, ad una tonalità di scarico particolarmente coinvolgente. Adesso tutto questo coinvolgimento sonoro potrebbe finire, perché le BMW più prestazionali potrebbero cominciare ben presto quell'inevitabile passaggio che le porterebbe all'adozione prima del motore ibrido, poi direttamente del motore elettrico (leggi anche dei piani di elettrificazione presentati dal Gruppo Volkswagen). La notizia è arrivata al seguito di una dichiarazione rilasciata dallo stesso brand, durante il salone di Detroit 2017 e ripresa dai colleghi di AutoExpress.

PRESTAZIONI PIU' CHE RISPARMIO ENERGETICO Chi ha parlato durante la kermesse americana è stato proprio il CEO della branchia M, Frank Van Meel, che ha ammesso come questo salto generazione nei motori “arriverà, ma la vera domanda è quando questo arriverà. […] Abbiamo già visto il sistema Start&Stop arrivare sui veicoli M, il prossimo passaggio è l'elettrificazione. Alla fine saranno esclusivamente elettriche”. Intanto è già chiaro, prima ancora di essere sviluppato, che un eventuale powertrain ibrido della divisione M sarà ugualmente votato alle prestazioni più che al risparmio energetico, per continuare a mantenere gli ideali dettati dal motorsport e per non snaturare quello che è il DNA di queste auto esclusive.

PARTNERSHIP CON LE BMW I In tema BMW se si pensa all'elettrificazione il collegamento diretto è con la BMWi, ulteriore divisione che già da qualche anno è riuscita a portare avanti un messaggio di elettrificazione grazie alla BMW i3 completamente elettrica ed alla supercar BMW i8 ibrida. Potrà esserci così una condivisione di questo know how tra la “i” e la “M” per cercare di soddisfare gli interessi di entrambi. Ad ogni modo il presente vede comunque la disponibilità di un motore elettrico da prendere in considerazione, quello dalle i3 appunto, che riesce ad erogare la potenza di 170 cavalli e garantisce alla piccola citycar un'autonomia di 370 km circa (leggi che fine fanno le batterie esauste delle BMW i3 quando vengono smontate dall'auto).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

App parcheggio auto per trovare posto e pagare: la guida completa

Auto usate: +9% degli scambi tra privati da inizio 2022

Gomme invernali 215/55 R17: la classifica di Auto Bild