Bambini in auto. Dal 2017 tutti i seggiolini dovranno avere lo schienale

Nel 2017 scatterà la norma R129-2 che introduce maggiori standard di sicurezza per il trasporto dei bambini che superano i 100 cm di altezza

19 settembre 2016 - 22:45

La sicurezza dei piccoli passeggeri è al primo posto fra le scelte editoriali di SicurAUTO.it ed è quindi con soddisfazione che registriamo la notizia di un ulteriore miglioramento nella sicurezza degli importantissimi seggiolini per i bambini. Il graduale dispiegamento delle norme R129, infatti, innalza ancor di più i livelli di protezione per i bambini e li farà viaggiare con sempre maggior tranquillità. Dall'estate del 2017, infatti, non potranno essere venduti seggiolini senza schienale: spariranno quindi i “rialzi” (gruppo 2-3), a tutto vantaggio della protezione dei più piccoli mentre rimane, ovviamente, la classificazione in base all'altezza del bambino.

L'ALTEZZA INTELLIGENTE È già passato del tempo da quando sono stati introdotti, proprio dalla norma R129, nuovi criteri per classificare i dispositivi di protezione per i bambini, ad esempio passando dalla divisione in base al peso a quella in base all'altezza (leggi dell'arrivo della nuova normativa i-Size). Questo cambiamento è stato ispirato dalla necessità di tarare meglio gli apparecchi di ritenuta in rapporto all'effettiva fisiologia dei bambini, il cui sviluppo è maggiormente indicato dall'altezza che dal peso. Questa prima fase è in vigore dalla fine del 2013 e ha riguardato i seggiolini con installazione ISOFIX per bambini dalla nascita fino a quando raggiungono l'altezza di 105 cm. Per capirne di più e scoprire tante altre informazioni consigliamo di leggere #SicurEDU seggiolini.

TEST PIÙ STRINGENTI La Fase 2 riguarderà i piccoli di altezza fino a 100 cm e conserverà il fatto di essere più restrittiva rispetto alla normativa R44/04, grazie anche all'utilizzo di manichini più sofisticati e all'aggiunta del test d'impatto laterale oltre a quello che valuta l'impatto frontale (i recenti test del TCS mostrano che molti seggiolini sono più semplici da utilizzare). È stata quest'ulteriore prova che ha suggerito di rendere obbligatoria la presenza dello schienale: le sollecitazioni su collo e testa erano infatti troppo elevate e lo schienale degli i-Size è studiato proprio per proteggere dagli impatti laterali, anche perché I seggiolini con schienale garantiscono un miglior posizionamento della cintura sulle spalle (leggi come il TCS ha trovato sostanze nocive in alcuni seggiolini). Fra gli obiettivi della norma R129 ricordiamo anche una migliore protezione di testa e collo grazie all'utilizzo del seggiolino montato in senso contrario di marcia fino a 15 mesi di età. Un altro fattore di sicurezza è la promozione dell'uso degli attacchi Isofix: si è infatti riscontrato che il montaggio tramite le cinture di sicurezza delle automobili presentava una percentuale non trascurabile di errori di fissaggio.

ADEGUAMENTO GENERALE Ricordiamo che anche le norme R44/04 (leggi le informazioni su come scegliere il seggiolino adatto) diventeranno più stringenti, ad esempio proibendo in futuro ai bambini alti fino a 125 cm l'utilizzo di un seggiolino auto senza schienale. Il primo passo in questa direzione sarà compiuto nel gennaio 2017, quando lo sviluppo di rialzi senza schienale sarà consentito solo per i gli elementi dedicati ai bambini più alti di 125 cm. I rialzi senza schienale per bambini al di sotto dei 125 cm già disponibili potranno essere venduti ma solo per un periodo di tempo limitato.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto diesel e benzina: stop alla vendita nell’UE dal 2040?

Incentivi auto ecologiche Emilia-Romagna

Incentivi auto ecologiche Emilia-Romagna: nuovo bando ottobre 2019

Goodyear presenta UltraGrip 9+, migliora la durata degli pneumatici invernali