Tesla Mobile Connector, dal 17 aprile il cavo di ricarica non è più gratis

Il cavo di ricarica diventa optional, Tesla lo consiglia in viaggio ma pochi lo utilizzano e così decide di risparmiare sul costo del Tesla Mobile Connector

20 aprile 2022 - 13:52

Il Tesla Mobile Connector è il cavo di ricarica che da aprile 2022 non sarà più incluso nella dotazione standard delle nuove auto elettriche. Secondo quanto riporta InsideEvs e conferma lo stesso Elon Musk su Twitter, la variazione è dovuta alle stime sulla probabilità di utilizzo. Il cavo che Tesla consiglia di tenere nel bagagliaio quando si viaggia, si dovrà comprare a parte, a meno di future variazioni in base all’allestimento.

UTILIZZO DEL TESLA MOBILE CONNECTOR POCO DIFFUSO

Il Tesla Mobile Connector era una dotazione standard per tutte le Tesla che permette in assenza di un Supercharger, un wall box Tesla o di qualsiasi altra colonnina, di ricaricare la batteria. Si tratta di una soluzione di emergenza considerando la potenza di:

3 kW e 18 km di autonomia recuperata in 1 ora di ricarica con adattatore domestico;

3,7 kW e 22 km di autonomia recuperata in 1 ora di ricarica con adattatore 16 A industriale;

Per molti proprietari di Tesla che hanno un’alternativa più veloce a casa o nei pressi dei luoghi di lavoro, la variazione farà poca differenza. Ma sul sito web riporta Tesla consiglia di conservare il connettore mobile (6m) nel vano bagagli come soluzione di ricarica di backup quando si è in viaggio”.

NEGLI USA IL PREZZO DEL CAVO DI RICARICA TESLA SCONTATO A 200 DOLLARI

Chi lo vorrà quindi dovrà acquistarlo come optional, come spiega Musk su Twitter con i consigli ai clienti di prepararsi in tempo ad accogliere a casa la loro Tesla. “Le statistiche sull’utilizzo erano molto basse, quindi sembravano dispendiose. Tra i vantaggi (minori) includeremo più adattatori per spine”, spiega Elon Musk su Twitter. C’è anche una buona notizia però, poiché dopo le repliche sui social, Tesla ha annunciato di ridurre il prezzo del cavo di ricarica mobile da 400 dollari a 200 dollari. “In base al feedback ricevuto, ridurremo il prezzo del connettore mobile a 200 $ e semplificheremo l’ordine con l’auto”, annuncia Musk che rassicura anche i clienti.

TESLA MOBILE CONNECTOR: IL CAVO COSTA 330 EURO MA E’ SOLD OUT

“Il connettore mobile non è necessario se disponi di un connettore a parete Tesla o per utilizzare Supercharger. Consiglio di installare il Tesla Wall Connector molto prima dell’arrivo dell’auto”. Altri utenti fanno notare a Musk che il Mobile Connector è utile soprattutto in viaggio, quando non è disponibile un Tesla Destination Charger, ma una normale presa domestica. Tra l’altro è consigliato proprio per questo anche dallo stesso Costruttore. Visitando lo shop Tesla per l’Italia, il Tesla Mobile Connector da 16 A è attualmente esaurito (anche quello per la ricarica trifase da 11 kW in realtà) e ha un costo di 330 euro.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

colonnine ricarica ue

Colonnine di ricarica con POS: la proposta del Parlamento UE

Blocco traffico Roma 4 dicembre 2022: orari e deroghe

Ricarica CCS vs NACS: la presa Tesla è “rischiosa” per i Costruttori