GM: scatta il buyout per i concessionari contrari a vendere EV

I concessionari possono rifiutarsi di vendere solo auto elettriche? Si se accettano il buyout di General Motors in cambio di soldi

6 settembre 2022 - 13:00

Il ban alla vendita di auto nuove a combustione non creerà solo lo stravolgimento della supply chain, ma segnerà anche la fine della carriera di molti concessionari. Negli USA General Motors è tra i Costruttori più attenti alla riorganizzazione della rete delle concessionarie in vista della vendita di sole auto elettriche dal 2030. I concessionari si trovano di fronte a un bivio: chi non crede nella transizione può scegliere l’opzione del buyout. Ecco come funziona.

GENERAL MOTOR OFFRE IL BUYOUT AI CONCESSIONARI CONTRARI ALLE ELETTRICHE

Il buyout di General Motors è un’opzione che ha già funzionato con i concessionari Cadillac nel 2020 e che ora si ripropone per i concessionari del brand Buick. Ad oltre 2000 affiliati della rete di vendita General Motors sarà offerta la possibilità di interrompere i rapporti con il Costruttore vendendo la società. Si tratta di una scelta non banale, considerando che chi resta si impegnerà a investire nell’ammodernamento della concessionaria per prepararsi alle vendite di sole auto elettriche dal 2030. Una scommessa più che un investimento, se si considerano tutti i fattori (energetici, commerciali, geopolitici, etc.) da cui dipende la transizione della mobilità.

IL 40% DEI CONCESSIONARI CADILLAC HA ACCETTATO DI USCIRE DA GM

Secondo le dichiarazioni di Duncan Aldred, responsabile Global Buick, che ha rilasciato un’intervista al Wall Street Journal, “Non tutti vogliono necessariamente fare quel viaggio, a seconda di dove si trovano o del livello di spesa che richiederà la transizione”. “Quindi, se vogliono uscire dal franchise Buick, daremo loro assistenza monetaria per farlo”. Questa opzione è stata scelta dal 40% dei concessionari Cadillac che hanno preferito vendere piuttosto che impegnarsi nella transizione elettrica. Secondo quanto riporta CNBC News,  320 rivenditori Cadillac su 880 hanno accettato l’offerta di acquisto di General Motors piuttosto che accettare di investire almeno 200.000 $ per l’aggiornamento richiesto. In base alla storia e ai volumi di vendite, le offerte variavano da 300.000 a oltre 1 milione di $.

GM PUNTA A MENO CONCESSIONARIE MA SPECIALIZZATE SULLE EV

Gli investimenti dei concessionari saranno necessari per poter vendere e fornire assistenza alle auto elettriche Buick, che General Motors inizierà a vendere dal 2024. “I futuri requisiti dei concessionari sono un passo successivo logico e necessario nel nostro percorso verso l’elettrificazione per garantire che siano preparati a vendere e riparare questi veicoli”, ha dichiarato un portavoce del Costruttore a Reuters. Va considerato che il riacquisto delle concessionarie, fa parte di un mega piano a cui General Motors ha destinato 30 miliardi di dollari per lanciare sul mercato, a livello globale, 30 nuove auto elettriche entro il 2030.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Brand auto: oltre 1 su 2 ricompra Toyota. La classifica 2022

Polizze RC auto 2022: solo il 14,4% sono stipulate online

FIA lancia Drive with Care per la sicurezza stradale nel mondo