CATL: sconto 50% alle Case Auto cinesi ma solo se fornitore unico

CATL: sconto 50% alle Case Auto cinesi ma solo se fornitore unico

CATL taglia il costo delle batterie al litio per contrastare la concorrenza: è la guerra spietata dei prezzi per blindare quote di mercato

28 Febbraio 2023 - 13:30

La potenza industriale ed economica della Cina è ben nota e temuta nel settore automotive, e diventata tangibile con la diffusione delle auto elettriche. Secondo dichiarazioni raccolte da Reuters, la guerra per il controllo del mercato è fortissima anche nel mercato interno. CATL, primo produttore al mondo di batterie ad alta tensione starebbe marcando stretti i Costruttori auto cinesi per blindare accordi di fornitura “sottocosto” a patto che le aziende rinuncino ad altri fornitori. I Costruttori auto stanno cercando di limitare le dipendenze dai produttori asiatici di celle, ma non potranno fare a meno di scendere a compromessi sulle materie prime.

COSTO BATTERIA CATL CON LO SCONTO MA COME FORNITORE UNICO

Secondo quanto riporta Reuters, il più grande produttore di batterie al mondo ha ordito una strategia di taglio dei costi per le Case Auto cinesi. Questa mossa conferma il suo potere di mercato e potrebbe anche ampliare il vantaggio della Cina nei veicoli elettrici. L’agenzia di stampa britannica ha riportato le dichiarazioni di persone a conoscenza della proposta che CTL avrebbe fatto ai Costruttori di auto elettriche per arginare la crescente concorrenza di competitor più piccoli sul mercato interno. La proposta di CATL prevede una fornitura di batterie al litio con uno sconto del 50% a patto di garantire una fornitura esclusiva delle batterie. Un accordo che, anche se fosse approvato dalle Autorità Antitrust, esporrebbe i Costruttori ad elevati rischi di discontinuità. E con ogni probabilità proprio su questi aspetti si stanno consumando le trattative, attualmente riservate.

PRODUZIONE BATTERIE: IL CONTROLLO DEI GIACIMENTI DI LITIO E’ CRUCIALE

CATL attualmente è già il fornitore di batterie al litio per il 37% dei veicoli elettrici prodotti al mondo, ma ha nel mirino le quote di mercato di CALB ed EVE Energy che si stanno espandendo. Il potere contrattuale che CATL ha fissando i prezzi delle materie prime, tra cui il carbonato di litio, è dovuto ai forti investimenti che l’azienda ha riversato nelle attività di estrazione e nell’acquisizione dei giacimenti.

PERCHÉ CATL TAGLIA I PREZZI DELLE BATTERIE AL LITIO

L’operazione attuata da CATL è anche un piano di emergenza per arginare la fuga di clienti (Li Auto, NIO e Geely) verso altre alternative (SVOLT, Sundowa). “C’è una guerra dei prezzi in corso”, ha dichiarato Eric Norris, presidente di Energy Storage. “L’abbiamo visto alcune settimane fa a livello di veicolo (prezzi delle auto Tesla in calo, ndr). Ora la stiamo vedendo a livello di batteria”. Una guerra che vedrà sempre più Costruttori cercare di guadagnare quote di mercato a discapito di altri.

Sicurauto Whatsapp Channel
Resta sempre aggiornato su tutte le novità automotive e aftermarket

Iscriviti gratis al nostro canale whatsapp cliccando qui o inquadrando il QR Code

Commenta con la tua opinione

X