Audi e-tron GT 2021: nel test dell’alce mostra i suoi limiti

L’Audi e-tron GT 2021 non riserva brutte sorprese in situazioni di emergenza, ma è meglio non esagerare: ecco il video del test dell’alce

4 ottobre 2021 - 17:00

L’Audi e-tron GT è stata sottoposta al test dell’alce con le sospensioni pneumatiche che sono di serie sulla versione RS più performante. Bassa e affilata, tuttavia secondo i collaudatori, la e-tron GT “non è particolarmente agile”. Ecco il video del test dell’alce con l’Audi e-tron GT realizzato dal magazine spagnolo Km77, specializzato in test e prove su strada.

COME AVVIENE IL TEST DELL’ALCE

Il test dell’alce (o Moose Test) si basa sulla norma ISO 3888-2. In parole più semplici, il collaudatore al volante dell’auto da testare guida fino a una velocità di prova costante. Quando arriva a un punto contrassegnato dai coni sterza improvvisamente per evitare un ostacolo, che potrebbe essere un’altra auto o un animale selvatico. Prima della sterzata il conducente alza il piede dall’acceleratore e la manovra di evitamento avviene solo utilizzando il volante e senza alcun altro comando ma con il sistema di sicurezza ESP attivo. La sterzata si svolge in due fasi:

– l’evitamento dell’ostacolo, eseguito a una velocità sempre più alta nelle varie prove. Questo per verificare qual è il limite in cui il volante, le sospensioni, il telaio e gli pneumatici consentono un controllo gestibile anche davanti a un ostacolo imprevisto;

– il rientro nella traiettoria iniziale (un corridoio di coni largo 3 metri) senza richiedere eccessive correzioni di volante e senza abbattere coni. Si possono verificare in caso di sovrasterzo (tendenza al testacoda) o sottosterzo (le ruote anteriori scivolano lateralmente e l’auto allarga la traiettoria) entrambi comportamenti di un’auto che ha raggiunto i suoi limiti di stabilità;

Oltre al test dell’alce, l’Audi e-tron GT è stata messa alla prova anche nello slalom tra i coni a velocità costante (circa 70 km/h). In questo test la tendenza al rollio (l’auto si corica lateralmente) è esasperata per portare al limite l’aderenza degli pneumatici. Ecco come sono andate le due prove sulla Audi e-tron GT nel video qui sotto.

AUDI E-TRON GT: COME VA NEL TEST DELL’ALCE O MOOSE TEST

Durante il test dell’alce l’Audi e-tron GT era equipaggiata con pneumatici estivi Goodyear Eagle F1 Asymmetric 5 265/35 R21 anteriori e 305/30 R21 posteriori. La velocità di riferimento di 77 km/h costringe la e-tron GT ad abbattere qualche cono per completare la manovra, quindi il test si considera superato solo a 75 km/h. “Non è una vettura particolarmente agile, nemmeno con le sospensioni in modalità Dynamic (nettamente più precisa rispetto alla Comfort)”, commenta il magazine. “Ma si muove in modo prevedibile e senza brusche reazioni in condizioni difficili come l’evitamento di un ostacolo”.

AUDI E-TRON GT NELLA PROVA DELLO SLALOM

Nel test dello slalom l’Audi e-tron GT non di scompone anche grazie alle sospensioni pneumatiche. I colleghi spagnoli spiegano che “Come altre sospensioni pneumatiche, a volte risultano un po’ secche su certe irregolarità o cambi repentini di asfalto frequenti in città”. Queste sospensioni possono variare l’altezza dal suolo in modo automatico o manuale. In modalità di massima efficienza l’auto si abbassa di 22 mm. Il giudizio generale del magazine sull’Audi e-tron GT è che Permette di guidare ad un ritmo molto elevato su strade larghe e curve medie senza troppa fatica. Corre così tanto che arriva un momento in cui il conducente può sentirsi stressato”. Riguardo alle gomme invece, “tutto sembra così facile, silenzioso e fluido che non è facile notare quando le gomme si avvicinano al limite di aderenza”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Cyber Monday 2021: le occasioni più utili per l’auto

Black Friday 2021: gli sconti su accessori auto da non farsi scappare

Offerte auto Black Friday 2021

Offerte auto Black Friday 2021: i migliori sconti