Auto a noleggio: il 35% dei conducenti sarebbe più attento con la scatola nera

Su 100 driver, 35 cambierebbero le loro abitudini alla guida se sull'auto fosse installata una scatola nera. I dettagli dell'indagine

30 settembre 2015 - 10:00

La scatola nera migliora la sicurezza stradale, e adesso ne è arriva un'altra conferma. Nel settore del noleggio a lungo termine, l'uso della telematica diminuirà gli incidenti e porterà a una considerevole riduzione dei consumi di carburante e di conseguenza delle emissioni inquinanti. Queste considerazioni sono emerse sia come risultati di una ricerca realizzata da LeasePlan sia dall'esperienza fatta installando dispositivi di telematica su una flotta di circa 16.000 veicoli, per lo più commerciali.

RICERCA GLOBALE – Lo studio è stato condotto da TNS su circa 3.337 driver in 20 Paesi nel mondo: circa il 35% dei guidatori interrogati dichiara che cambierebbe il comportamento alla guida se sull'auto fosse installata una scatola nera. Il 13% presterebbe maggiore attenzione ai consumi di carburante, mentre il 9% sostiene che guiderebbe con più prudenza e il 7% che guiderebbe  più piano.

PROVA SUL CAMPO – Sono risultati che LeasePlan già conosce: lo scorso giugno ha lanciato una nuova versione di telematica modulare, per offrire ai clienti una gestione che garantisca massima efficienza, ma anche monitoraggio costante e sicurezza del parco veicoli. E già dal 2013 aveva avviato un progetto pilota che prevedeva l'installazione di 16.000 scatole nere sulla flotta di un cliente, comprovando che la telematica porta ad un netto miglioramento nella gestione dei rischi e della sicurezza dei driver. I veicoli monitorati in questo progetto, hanno dimostrato che la frequenza dei sinistri su una flotta di 16.000 auto (dove l'80% sono veicoli commerciali)  è diminuita di quasi un terzo da quando i dispositivi sono stati attivati. 

DIVERSI SERVIZI – Non solo: se l'auto è collegata a una centrale operativa, tra i servizi più apprezzati abbiamo l'emergency call. Che attiva soccorso stradale ed emergenza sanitaria quando necessario, se il guidatore preme un pulsante o, in determinate condizioni, da sé. La telematica permette anche di realizzare risparmi sui costi di gestione della flotta: l'analisi puntuale delle percorrenze e dei percorsi, infatti, consente l'ottimizzazione dei consumi e tempi di viaggio.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Revisione auto e proroga Covid: le nuove scadenze al 2021

Zone rosse e coprifuoco: autocertificazione, il modulo di NOVEMBRE

Enjoy: ecco come funziona l’algoritmo che controlla lo stile di guida