Audi -Saic-Faw: siglato l'accordo sulle auto elettriche in Cina

Grandi manovre Audi sul territorio cinese, fitte trattative con SAIC Motor e accordi con FAW Group per imminenti lanci di vetture elettriche

16 novembre 2016 - 11:00

Il mercato cinese continua ad essere tra le priorità dei grandi costruttori occidentali, i quali, nonostante le restrizioni ambientali e le politiche del Governo cinese, pensano ad alleanze strategiche per consolidare una posizione all'ombra della Grande Muraglia. È il caso della tedesca Audi, la quale ha avviato le trattative per gettare le basi di un accordo a lungo termine con SAIC Motor e ha contestualmente siglato una partnership con il costruttore FAW per la produzione in loco di vetture elettriche.

POTENZIARE LA PRODUZIONE PER CONFERMARE LA LEADERSHIP Le normative della Repubblica Popolare impongono ai costruttori stranieri di cooperare con le industrie locali per produrre automobili sul territorio cinese; questo è uno stimolo più che sufficiente per consolidare vecchie alleanze e stringerne di nuove. Le vendite di modelli Audi in Cina nei primi nove mesi del 2016 sono cresciute in maniera più contenuta rispetto ai numeri della concorrenza diretta BMW e Mercedes, (Leggi l'eterna lotta delle tedesche per il primato tra le premium) quest'ultima ha registrato un 30% di crescita rispetto all'esercizio precedente. In questo scenario risulta fondamentale per gli uomini di Ingolstadt trovare un appoggio più che consistente per risalire la china del mercato e consolidarsi come luxury brand.

CON SAIC ACCORDO IN DIRITTURA D'ARRIVO Il partner perfetto sembrerebbe SAIC Motor, attualmente il costruttore cinese con in maggiori volumi di vendita, con il quale Audi avrebbe intavolato proficue trattative. Per il Wall Street Journal l'accordo sarebbe stato addirittura già siglato e nei prossimi giorni potrebbe persino venire reso pubblico (Sapevi che SAIC lavora con Alibaba per l'auto connessa?). L'accordo si fonderebbe sul potenziamento della produzione in Cina di modelli Audi e sullo sviluppo congiunto di nuove vetture a trazione elettrica, così da assecondare e cavalcare le future restrizioni ambientali del Governo di Pechino.

IN ARRIVO 5 MODELLI E-TRON La già consolidata partnership tra FAW e Volkswagen sarà estesa ai Quattro Anelli e orientata verso la mobilità elettrica. Nei prossimi 5 anni verranno prodotte e lanciate sul mercato locale cinque vetture della famiglia e-tron, si tratta di automobili a trazione esclusivamente elettrica, con autonomia superiore a 500 km, che di vetture a propulsione ibrida plug-in. La collaborazione prevede la presenza, entro il 2025, di un modello SUV e di una berlina elettrici in ognuno dei segmenti di mercato. Vista l'importanza della posta in gioco Audi intende estendere la sua presenza in Cina anche per quanto riguarda i servizi di mobilità e le tecnologie digitali (Leggi le alleanze tecnologiche di Audi), a questo scopo fonderà un centro di sviluppo a Pechino sempre con il supporto del Gruppo FAW.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Gomme usate: è legale montarle sull’auto?

Autostrade: un cantiere ogni 18 km da nord a sud

Primo soccorso

Incidente mortale auto: cosa fare