Audi e Porsche: il futuro dei Brand in una piattaforma auto condivisa

Tra auto elettriche e guida autonoma Porsche e Audi annunciano condivisione dei costi esorbitanti di ricerca e sviluppo

6 aprile 2017 - 13:26

Con l'avvento delle auto elettriche e, in un futuro leggermente più lontano, quello delle auto a guida completamente autonoma, i Costruttori si sono trovati avanti ad una serie di investimenti richiesti nel campo della ricerca e sviluppo. In un comunicato stampa ufficiale Audi e Porsche, brand di lusso del Gruppo Volkswagen, hanno dichiarato che avranno una sinergia ancora più stretta nello sviluppare nuove piattaforme per nuove tecnologie.

I COSTI DI SVILUPPO Progettare e sviluppare delle piattaforme da zero ha dei costi esorbitanti, che difficilmente possono essere sostenuti da un singolo brand. Ecco così che nascono alleanze economiche tra Costruttori, che possono così pensare di condividere il know how così come i costi vivi, per poi utilizzare a proprio piacimento le piattaforme ed i prodotti sviluppati (leggi della Porsche Mission E beccata durante i test). Con l'avvento delle auto elettriche e della guida autonoma si sono moltiplicati i costi da ammortizzare per i brand interessati a seguire queste strade, così le alleanze si fanno sempre più strette e sempre più fondamentali per continuare ad offrire buoni prodotti. Audi e Porsche hanno appena annunciato una comunione di interessi a tema Ricerca e Sviluppo (leggi di Porsche che ha calato l'asso della Panamera ibrida).

REALTA' GIA' CONOSCIUTE I due colossi Audi e Porsche fanno entrambi parte del Gruppo Volkswagen, quindi una sinergia e degli interessi comuni sono già ampiamente concretizzati, ma per come sta cambiando in modo veloce il mercato ed il settore automotive c'è stato bisogno di una stretta ancora più forte. Il brand dei Quattro Anelli e la Cavallina di Zuffenhausen puntano ad unire gli sforzi per sviluppare delle piattaforme comuni per auto a batterie (leggi del SUV elettrico di Audi, già pronto per la produzione), così come di condividere hardware e software per fornire quanto prima possibile auto che si guidino realmente da sole. Anche la componentistica generale sarà uno dei temi che i due colossi cominceranno a condividere in modo ancora più stretto.

MANTENERE LE IDENTITA' Il problema più grande nel fondere ancora più intimamente il proprio futuro, per brand di livello di Audi e Porsche, è quello di riuscire a mantenere una propria identità non solo di brand ma anche di modello. Basti pensare alla Porsche 911 ed al suo heritage, oppure alla gamma RS di Audi per capire appieno come la clientela si sia affezionata a doti dinamiche che non possono di certo essere comuni e rese meno personali. Da parte del top management è arrivata però la sicurezza che ognuna delle due realtà manterrà una propria linea.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Gli italiani fanno meno km degli altri automobilisti in Europa

Metano auto

Metano auto: aumento del contributo gestione bombole dal 1° ottobre

Come guadagnare un reddito extra dal proprio garage