Zona bianca

Sicilia in zona bianca: cosa si può fare e regole sugli spostamenti

La Sicilia torna in zona bianca: cosa si può fare, quali sono le regole sugli spostamenti e quali differenze con la zona gialla

8 ottobre 2021 - 16:15

Torna finalmente la Sicilia in zona bianca dopo un mese e mezzo in ‘giallo’. Adesso tutte le regioni e le province autonome italiane sono di nuovo nella fascia più bassa per quanto riguarda la restrizioni del Covid, e questo grazie al buon andamento della curva dei contagi dovuto soprattutto alle vaccinazioni. Ma siamo ben sicuri di ricordare cosa si può fare in zona bianca? Ci sono particolari regole sugli spostamenti? Nonostante le apparenze, infatti, la fascia bianca non è proprio un completo ‘liberi tutti’, vediamo quindi quali sono le regole da osservare.

Aggiornamento dell’8 ottobre 2021 dopo l’ufficializzazione del ritorno della Sicilia in zona bianca.

CHE COS’È LA ZONA BIANCA

La fascia di rischio denominata ‘zona bianca’ è stata istituita mediante il decreto-legge n. 2 del 14 gennaio 2021 recante ulteriori disposizioni urgenti in materia di contenimento e prevenzione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, e poi modificata per ultimo dal decreto legge n. 105 del 23 luglio 2021, in base al quale sono denominate ‘zona bianca’ le regioni nei cui territori:

– l’incidenza settimanale dei contagi è inferiore a 50 casi ogni 100.000 abitanti per tre settimane consecutive;

Oppure:

– l’incidenza settimanale dei contagi è pari o superiore a 50 casi ogni 100.000 abitanti e si verifica una delle due seguenti condizioni:

1) il tasso di occupazione dei posti letto in area medica per pazienti affetti da Covid-19 è uguale o inferiore al 15%;

2) il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva per pazienti affetti da Covid-19 è uguale o inferiore al 10% di quelli comunicati alla cabina di regia del Ministero della Salute.

Tale comunicazione può essere aggiornata con cadenza mensile sulla base di posti letto aggiuntivi, che non incidano su quelli già esistenti e destinati ad altre attività.

Per passare dalla zona bianca alla zona gialla occorre superare in contemporanea tutti i tre i parametri (incidenza, posti letto in area medica, posti letto in terapia intensiva).

ZONA BIANCA: COSA SI PUÒ FARE

Ma torniamo adesso alla domanda iniziale: cosa si può fare in zona bianca? La risposta è semplice: si può fare praticamente tutto ma nel limite di alcuni obblighi che restano sempre validi in tutta Italia, a prescindere dalla zona d’appartenenza. Quindi anche in zona bianca bisogna:

– indossare la mascherina al chiuso;

– rispettare il distanziamento interpersonale evitando assembramenti;

– adottare tutti i protocolli di sicurezza e anti-contagio.

Per quanto riguarda invece gli spostamenti, nei territori in zona bianca non ci sono limitazioni di alcun tipo, per cui si può liberamente circolare a qualunque orario, anche di notte e tra regioni diverse.

Le ultime novità per la zona bianca riguardano il Consiglio dei Ministri del 7 ottobre 2021 che ha approvato il cosiddetto Decreto Capienze recante “Disposizioni urgenti per l’accesso alle attività culturali, sportive e ricreative, nonché per l’organizzazione di pubbliche amministrazioni e in materia di protezione dei dati personali“.

Ecco le principali decisioni adottate, in vigore dall’11 ottobre 2021.

In zona bianca la capienza consentita è del 100% di quella massima autorizzata sia all’aperto che al chiuso per gli spettacoli aperti al pubblico in: sale teatrali; sale da concerto; sale cinematografiche; locali di intrattenimento e musica dal vivo; altri locali o spazi anche all’aperto. Inoltre l’accesso è consentito esclusivamente ai soggetti muniti di Green Pass.

Nelle strutture museali è stata eliminata la distanza interpersonale di un metro.

Per quanto riguarda il pubblico di eventi e competizioni sportive, la capienza consentita non può essere superiore al 75% di quella massima autorizzata all’aperto. E al 60% al chiuso.

La capienza nelle sale da ballo, discoteche e locali assimilati non può essere superiore al 75% di quella massima autorizzata all’aperto e al 50% al chiuso. Nei locali al chiuso deve essere garantita la presenza di impianti di aerazione senza ricircolo dell’aria.

In caso di violazione delle regole su capienza e Green Pass nei settori di spettacoli, eventi sportivi e discoteche, la chiusura si applica dalla seconda violazione.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Cyber Monday 2021: le occasioni più utili per l’auto

Black Friday 2021: gli sconti su accessori auto da non farsi scappare

Offerte auto Black Friday 2021

Offerte auto Black Friday 2021: i migliori sconti