Acquisto auto usata emissioni inquinanti

USA verso nuovi limiti: -10% emissioni e consumi auto dal 2023

La proposta dell’EPA porterà lo standard di efficienza delle auto a 22 km/litro: ecco cosa cambierà con i nuovi limiti su consumi ed emissioni USA

9 agosto 2021 - 15:45

Gli standard su emissioni e consumi auto negli USA dal 2023 faranno un passo indietro rispetto a quanto aveva stabilito Trump. Come promesso dall’attuale presidente Joe Biden, l’EPA introdurrà i nuovi limiti sull’efficienza dei veicoli con un taglio del 10%. Si archivia così il piano che secondo l’agenzia per la protezione dell’ambiente avrebbe portato al consumo di 500 mila barili al giorno di petrolio.

LA PROPOSTA DELL’EPA SULL’EFFICIENZA DELLE AUTO AL 2026

Secondo la notizia riportata dall’agenzia di stampa Reuters, la presidenza USA sta per varare un provvedimento che mette fine al più permissivo limite di 43 miglia per gallone entro il 2026. Rispetto alle precedenti azioni che avevano difatti annullato il piano per il clima di Obama, i veicoli di nuova immatricolazione dovranno rispettare degli standard di efficienza che si traducono in un consumo più basso. Si passa così dai 18 km/litro entro il 2026 stabiliti da Trump al consumo medio di 22 km/litro entro il 2026. Ma non solo, poiché anche il mercato auto americano si indirizzerà verso una serie di provvedimenti sulle emissioni sempre più stringenti come nell’Unione europea si sta discutendo dell’Euro 7.

LE AUTO A BENZINA SARANNO PIU’ VENDUTE FINO AL 2026  

La proposta dell’Agenzia per la protezione dell’ambiente degli Stati Uniti prevede anche un aumento dell’efficienza di quasi il 5% ogni anno dal 2024 al 2026. Resterebbero “salvi” i modelli 2021 e 2022, evidentemente per non destabilizzare i Costruttori in un momento già di per sé difficile dovuto alla pandemia. Gli standard di emissioni USA entro il 2026 saranno comunque più stringenti di quanto aveva previsto la presidenza Obama fino al 2025. L’EPA ha comunque previsto che almeno fino al 2025 probabilmente la flotta di veicoli immatricolati continuerà ad essere principalmente a benzina. Mentre i veicoli elettrici e ibridi plug-in potrebbero raggiungere l’8% delle vendite USA entro il 2026. Gli effetti diretti oltre che sulla riduzione dei gas serra e sul miglioramento della qualità dell’aria, dalle proiezioni dell’EPA avvantaggeranno anche gli automobilisti.

COSA CAMBIERA’ CON I NUOVI STANDARD DI EFFICIENZA DAL 2023

Con uno standard minore di emissioni e consumi è previsto un aumento della percorrenza di +0,5% a 449 miliardi di miglia. Il risparmio in costi sociali e qualità della salute è stimato tra 84 e 140 miliardi di dollari a fronte di un risparmio di carburante tra 120 e 250 miliardi di dollari. Tuttavia i provvedimenti porteranno a un aumento dei costi dei veicoli tra 150 e 240 miliardi di dollari entro il 2025. Entro il 2050 – secondo l’EPA – la proposta ridurrà il consumo di benzina di oltre 290 milioni di barili e questo con molta probabilità creerà malumori in un territorio che basa la sua economia prevalentemente sulle estrazioni. Il prossimo 25 agosto 2021 è prevista un’audizione pubblica che getterà le basi per l’approvazione dei nuovi standard.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Guida autonoma

Guida autonoma: arrivano i test su pedoni reali, ecco come

I migliori Costruttori auto 2021: la classifica per brand

Cerchi in lega: il 33% delle auto circola con danni alle ruote in UK