Tesla Autopilot: conducente arrestato per guida pericolosa

Una Tesla con Autopilot viene bloccata dalla Polizia, il passeggero accusato di guida pericolosa era seduto dietro: arrestato

14 maggio 2021 - 15:00

L’incidente con la Tesla senza nessun conducente al volante ha acceso i riflettori e l’attenzione delle autorità su un fenomeno che non ha tardato a trovare emuli. Stavolta però il conducente, o sarebbe meglio dire il passeggero, è stato bloccato dalla Polizia e arrestato per guida pericolosa, anche se in realtà non era seduto al posto di guida. Ma la cosa più scioccante è stata la motivazione sostenuta di fronte agli agenti pochi istanti prima di portarlo in centrale. Ecco i dettagli della vicenda sull’Autopilot Tesla e come si sta diffondendo il modo sbagliato di utilizzarlo.

TESLA CON AUTOPILOT SENZA CONDUCENTE, PASSEGGERO ARRESTATO

Come riporta Autoblog, la Polizia di Oakland ha arrestato un uomo a bordo di un’altra Tesla che procedeva in autostrada senza nessuno al volante. L’episodio ha subito riportato a galla la recente vicenda dei due passeggeri morti in un incidente nelle stesse condizioni: al volante non c’era nessuno. Sull’episodio però sono in corso le indagini dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza dei Trasporti. Param Sharma di 25 anni sarebbe l’arrestato con accusa di guida pericolosa. Sorpreso dalla California Highway Patrol sul sedile posteriore mentre la Tesla percorreva l’Interstatale 80.

AUTOPILOT TESLA: LA TECNOLOGIA RISCHIA DI ESSERE FRAINTESA?

Nelle primissime fasi dell’arresto, pare che il fermato abbia dichiarato che l’auto è fatta per questo scopo, mentre è chiaro che l’attenzione delle autorità e della stessa Casa costruttrice vada nel verso opposto. Attivare l’Autopilot Tesla e distrarsi o togliere le mani dal volante comporta già un elevato rischio, ben più basso però di sedersi sul sedile posteriore come se si fosse in un’auto con la guida autonoma di livello 5 (attualmente è autorizzata solo la guida autonoma di livello 2+).

NHTSA SUGLI INCIDENTI TESLA, CON O SENZA AUTOPILOT

Ad oggi sono 29 gli incidenti Tesla che hanno richiesto indagini da parte dell’NHTSA, come spiega il magazine, e la stessa Autorità per la sicurezza, sarebbe intervenuta con una dichiarazione ufficiale. “Abbiamo avviato un’indagine speciale sull’incidente (quello mortale avvenuto a Houston – Texas, ndr). NHTSA rimane vigile nel sorvegliare la sicurezza di tutti i veicoli a motore, comprese le tecnologie automatizzate”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Garage prefabbricati per auto

Garage prefabbricati per auto: prezzi e permessi

Flotte auto connesse: più vantaggi e meno costi di gestione?

Autoarticolati: cosa sono e quali differenze dagli autotreni