Telepass Europa 2022: i Paesi in cui si può utilizzare

Come funziona il Telepass Europa 2022 per privati e professionisti: ecco i Paesi in cui è attivo, il costo e le limitazioni per pagare il pedaggio

17 gennaio 2022 - 16:40

Il Telepass europeo per privati esattamente come per i professionisti, permette di viaggiare e pagare il pedaggio in Europa con un solo dispositivo attraverso più Paesi. In questo approfondimento, che sarà di volta in volta aggiornato, vediamo dove si può pagare il pedaggio con il Telepass Europa 2022. Come ottenere il Telepass europeo, i costi e le limitazioni nei vari Paesi.

Aggiornamento 17 gennaio 2022: sono confermati gli sconti anche per il 2022 sulle principali autostrade d’Italia

TELEPASS EUROPA 2022: I PAESI IN CUI È VALIDO

I Paesi in cui è attivo il Telepass europeo per privati sono attualmente 4. Si può viaggiare e pagare il pedaggio europeo con Telepass in:

– Italia;

– Francia;

– Spagna;

– Portogallo.

Oltre ai pedaggi è possibile anche pagare il parcheggio con il Telepass europeo negli stessi Paesi in cui è attivo il servizio. Il Telepass europeo per camion invece permette viaggi in 13 Paesi: Belgio, Polonia (tra Cracovia-Katowice dell’autostrada A4), Austria, Germania, Danimarca, Svezia, Norvegia, Ungheria e Svizzera, in aggiunta ai precedenti 4 Paesi. Anche per il 2022 chi sottoscrive un contratto Telepass per privati può usufruire degli sconti sulle principali tratte autostradali italiane con  riduzioni sul costo dei servizi di telepedaggio in media del 50%.

COME OTTENERE IL TELEPASS EUROPA E I COSTI 2022

Per richiedere e ottenere il Telepass Europa per privati la procedura è piuttosto semplice e si distingue in due casi:

– Chi possiede già un Telepass attivo, può richiedere il Telepass europeo attivandolo sul contratto tramite l’area utente. In alternativa può chiedere la sostituzione del Telepass con il Telepass europeo al Punto Blu;

– I nuovi clienti Telepass invece possono attivare il Telepass europeo con un qualsiasi contratto Telepass o Telepass Pay a scelta.

Il costo Telepass Europa per privati aggiunge al costo del canone mensile standard:

costo attivazione Telepass europeo di 6 euro;

– canone mensile Telepass Europa in Francia (per ogni mese di utilizzo) di 2,4 euro;

canone mensile Telepass Europa in Spagna e Portogallo (per ogni mese di utilizzo): 2,4 euro.

TELEPASS EUROPA 2022: COME FUNZIONA E LE LIMITAZIONI

Nei Paesi in cui è attivo il Telepass europeo ci sono limitazioni e indicazioni pratiche d’uso. Innanzitutto bisogna fare riferimento alle condizioni di contratto per un uso corretto del Telepass. La regola comune è utilizzare sempre i varchi contrassegnati dal simbolo del Telepass, del simbolo del telepedaggio affiancato eventualmente da una “t” in Francia, “V” in Portogallo, “T” in un cerchio in Spagna. Inoltre assicurarsi che in entrata e in uscita l’apparecchio di bordo emetta un singolo bip, tranne dove non è previsto, come in Portogallo.

TELEPASS EUROPEO IN FRANCIA

– Il Telepass europeo in Francia funziona su tutta la rete autostradale di Francia Liber-t, tranne per pagare il pedaggio nelle gallerie del Monte Bianco e del Fréjus;

– Se il Telepass non funziona in uscita dovrete chiamare l’assistenza e mostrare all’operatore il dispositivo o avvicinarlo al lettore ottico;

– Se la corsia Telepass non è disponibile in ingresso, bisogna ritirare il biglietto in una corsia tradizionale e pagare all’uscita con contanti o carte.

TELEPASS EUROPEO IN SPAGNA

– Il Telepass europeo in Spagna funziona su tutte le strade e autostrade della rete VIA-T;

– Se usate una corsia contrassegnata con il simbolo “T” all’entrata ma non in uscita, dovrete pagare la tariffa prevista per il massimo tragitto possibile;

– Se il Telepass non funziona in uscita dovrete chiamare l’assistenza e mostrare all’operatore il dispositivo, numero VIA-T e data di scadenza;

– Se la corsia Telepass non è disponibile in ingresso, bisogna ritirare il biglietto in una corsia tradizionale e pagare all’uscita con contanti o carte.

TELEPASS EUROPEO IN PORTOGALLO

– Il Telepass europeo in Portogallo funziona su tutte le strade e autostrade della rete Via Verde;

– Il Telepass non emette segnale acustico durante il transito nelle corsie contrassegnate dal simbolo del Telepass con la “V” di colore verde;

– Usare solo le corsie contrassegnate con il simbolo del Telepass; il passaggio in altre corsie costituisce un’infrazione e il pagamento della massima tariffa;

– Non usare la corsia Telepass se il semaforo è spento altrimenti si corre il rischio di pagare una multa;

– La targa dell’auto deve essere associata almeno 24 ore prima del transito; si può verificare nell’area utente Telepass online o tramite l’App;

– In caso di malfunzionamento, la vostra targa viene fotografata e il transito viene considerato regolare se l’associazione targa/Telepass Europeo è corretta;

– Le auto a noleggio in Portogallo sono già dotate di Telepass quindi non serve portare con sé anche quello personale.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Test e-Fuel e Biodiesel: quanto diminuiscono le emissioni auto?

Eccesso di velocità: in Austria confisca del veicolo per chi corre

Audi Q5 45 Sportback: nel test dell’alce non si comporta da SUV