Strisce blu Roma: costo e regolamento

Il costo e il regolamento delle strisce blu a Roma: tariffe ordinarie e agevolate, permessi gratuiti, metodi di pagamento e altre info utili

18 marzo 2021 - 12:31

Come funziona il sistema delle strisce blu a Roma? Scopriamo il costo e le regole della sosta a pagamento nelle varie zone della Capitale, che com’è noto prevede anche delle tariffe agevolate e dei permessi gratuiti. Ricordiamo che il Codice della Strada autorizza l’adozione delle strisce blu con l’articolo 7 comma 1 lettera f, secondo cui nei centri abitati i Comuni possono stabilire “aree destinate al parcheggio sulle quali la sosta dei veicoli è subordinata al pagamento di una somma da riscuotere mediante dispositivi di controllo di durata della sosta, anche senza custodia del veicolo”, precisando col successivo comma 8 che su parte della stessa area o nelle immediate vicinanze è obbligatorio “riservare una adeguata area destinata a parcheggio rispettivamente senza custodia o senza dispositivi di controllo di durata della sosta”. Obbligo che però non sussiste se le strisce blu sono poste nei pressi di aree pedonali, Ztl e zone di particolare rilevanza urbanistica.

STRISCE BLU ROMA: REGOLAMENTO GENERALE

La sosta sulle strisce blu a Roma è soggetta al pagamento della tariffa oraria. Con la possibilità, per gli aventi diritto, di accedere a tariffe agevolate o di ottenere permessi per la sosta gratuita. In alcune zone con le strisce blu sono presenti aree di sosta dove è prevista la tariffa di prossimità per la sosta di lunga durata in presenza di particolari punti di interesse della città, mentre nelle adiacenze di alcuni ospedali ci sono stalli di sosta gratuita, delimitati da strisce bianche, regolamentata con disco orario per un massimo di 3 ore.

STRISCE BLU ROMA: COSTO

Il costo per sostare nelle strisce blu a Roma è di 1,00 o 1,20 euro all’ora a seconda della zona. Di norma la sosta si paga soltanto dal lunedì al sabato e in determinati orari (solitamente dalle 8:00 alle 19:00, ma sono previste numerose eccezioni). Pertanto niente strisce blu la domenica e i festivi, fatta eccezione per alcune zone. Nella mappa qui in basso di Atac Roma (click sull’immagine per visualizzarla più grande) potete vedere le tariffe ordinarie, di prossimità (da 0,50 euro) e i giorni e gli orari delle strisce blu in ciascuna zona della Capitale.

STRISCE BLU ROMA: TARIFFE AGEVOLATE

Insieme alle tariffe ordinarie di cui sopra, la sosta sulle strisce blu di Roma contempla anche delle tariffe agevolate. Ecco le principali:

– Sosta breve di 15 minuti: 0,20 euro (pagamento solo da parcometro);

– Sosta continuativa di 8 ore: 4,00 euro;

– oppure Sosta per un mese solare: 70,00 euro.

Come anticipavamo all’inizio, in alcune zone con le strisce blu sono inoltre presenti aree di sosta dove si applica la tariffa di prossimità per agevolare la sosta di lunga durata in presenza di particolari punti di interesse (valida anche per i residenti e pensata per chi si reca al lavoro). Il costo è di 0,50 euro per la prima ora; 0,50 euro per la seconda ora; 2,00 euro per 12 ore; 3,00 euro per 16 ore.

STRISCE BLU A ROMA: COME SI PAGA

Il pagamento del parcheggio sulle strisce blu di Roma può essere effettuato secondo diverse modalità:

parcometro Pay&Go: permette di pagare la sosta oraria, la tariffa agevolata mensile della sosta da 70,00 euro e le multe elevate dagli accertatori dei titoli di viaggio;

parcometro a monete: permette di pagare le tariffa ordinarie di 1,00 euro e di 1,20 euro(, nonché di pagare la tariffa 0,20 euro per la sosta breve di 15 minuti. Il parcometro accetta monete da 5, 10, 20 e 50 centesimi e da 1,00 o 2,00 euro.

voucher cartacei prepagati da 1,00, 1,20, 4,00 e 70,00 euro.

smartphone e cellulari: nuovo sistema che consente di pagare solo i minuti effettivi di utilizzo e di prolungare la sosta a piacimento. Utilizzabile attraverso i canali MyCicero, EasyPark, ParkAppy, TelepassPay, Tabnet , DropTicket, Smarticket, Phonzie, Tim, WindTre e Vodafone.

STRISCE BLU ROMA: PERMESSI DI SOSTA GRATUITA

I cittadini residenti nelle zone con sosta a pagamento (strisce blu) possono richiedere il permesso della sosta gratuita per massimo 2 veicoli a persona, ma solo se entrambi di proprietà. In caso di veicoli in comodato d’uso può essere richiesto un solo permesso. Il permesso vale finché restano invariate le condizioni del richiedente. Possono chiedere il medesimo permesso anche i domiciliati (un veicolo a persona o per ogni nucleo abitativo, validità 1 anno) e gli artigiani iscritti all’Albo Provinciale dell’Artigianato.

La richiesta del permesso dev’essere inoltrata allo sportello online di Roma Mobilità, previa registrazione, oppure via PEC (permessistica@pec.romamobilita.it), fax (06.46956660) o posta ordinaria (Roma servizi per la Mobilità, Piazzale degli Archivi 40, 00144 Roma) allegando la documentazione necessaria per il rilascio o per il rinnovo.

Anche i titolari di vetture elettriche o ibride (esclusi i veicoli diesel con sistema dual-fuel e mixed-fuel) hanno facoltà di sostare gratuitamente su tutte le strisce blu. Non è necessario esporre alcun contrassegno identificativo, per esercitare il diritto alla sosta gratuita riservato ai veicoli elettrici e ibridi è sufficiente registrare la targa sul sito di Roma Mobilità.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Viaggi all'estero 2021

Rientri dall’estero 2021: stop alla quarantena per i viaggi da UE e UK

Tesla Autopilot: conducente arrestato per guida pericolosa

Auricolari alla guida

Auricolari alla guida: rischio incidente in 1 caso su 2