Si può andare in Francia dall'Italia in macchina

Si può andare in Francia dall’Italia in macchina?

Alla luce della nuova ordinanza del 21 settembre 2020, si può andare in Francia dall'Italia in macchina e quali disposizioni occorre osservare?

21 settembre 2020 - 16:22

Il Coronavirus in Francia è tornato a diffondersi in maniera preoccupante, con contagi che da qualche giorno superano stabilmente quota 10 mila. Per questo motivo i Paesi limitrofi stanno adottando tutte le misure necessarie per prevenire la trasmissione del virus, compresa l’Italia che ha emanato una nuova ordinanza per chi arriva da Parigi e da altre regioni transalpine. Alla luce di ciò, si può andare in Francia dall’Italia in macchina o ci sono limitazioni?

CHI ARRIVA IN ITALIA DALLA FRANCIA DEVE SOTTOPORSI AL TEST PER IL CORONAVIRUS

Partiamo dalla novità delle ultime ore. In virtù dell’aumento dei contagi in Francia, lunedì 21 settembre 2020 il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato un’ordinanza che estende l’obbligo di test molecolare o antigenico ai cittadini provenienti da Parigi e altre aree della Francia con significativa circolazione del Covid-19. A parte la capitale le regioni interessate sono Alvernia-Rodano-Alpi, Corsica, Hauts-de-France, Île-de-France, Nuova Aquitania, Occitania e Provenza-Alpi-Costa Azzurra. Si tratta di un provvedimento similare a quello già previsto per gli arrivi in Italia da Spagna, Grecia, Croazia e Malta.

SI PUÒ ANDARE IN FRANCIA DALL’ITALIA IN MACCHINA?

La nuova ordinanza riguarda gli arrivi in Italia da alcune zone della Francia, mentre nulla risulta cambiato per chi, invece, deve fare il percorso opposto. Pertanto, fino a nuovo ordine, si può andare in Francia dall’Italia in macchina senza restrizioni, non essendo previsti particolari controlli alle frontiere, né tanto meno tamponi o quarantene (qui le norme sul numero di persone che possono viaggiare in un’auto). Bisogna comunque considerare, alla luce dell’ordinanza del 21/9/2020, che chi si reca in Francia (a Parigi e nelle altre regioni specificate nel paragrafo precedente) ma conta poi di rientrare in Italia, al rientro nel nostro Paese dovrà obbligatoriamente sottoporsi a test molecolare o antigenico.

COSE DA SAPERE PER CHI SI RECA IN FRANCIA DALL’ITALIA

Va inoltre ricordato che 50 dipartimenti d’Oltralpe su 101 hanno imposto misure specifiche a livello locale per bloccare l’avanzata del Coronavirus, anche se nessuna di queste contempla, per il momento, limiti d’ingresso o di circolazione delle persone (ulteriori informazioni sul sito del Governo o del ministero della Sanità francesi). Per il resto in Francia l’uso delle mascherine è obbligatorio a bordo dei trasporti pubblici, dei taxi e nei luoghi pubblici chiusi. Tuttavia numerose località, inclusa Parigi, hanno da poco reintrodotto l’obbligo dell’uso della mascherina anche all’aperto. Sono interessate da tale misura soprattutto le zone a più alta frequentazione, quali le principali strade del turismo e dello shopping, le vie dei centri storici, i luoghi della movida, i mercati, ecc.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto elettriche: in Germania il crollo peggiore di tutta l’Europa

Noleggio autobus con autista: servizi, prezzi e preventivo gratis

Move-In Emilia Romagna

Move-In Emilia Romagna: come funziona dal 1° gennaio 2023