Sciopero 26 marzo 2021 del trasporto pubblico: orari e fasce di garanzia

Le informazioni sullo sciopero del 26 marzo 2021 del trasporto pubblico: gli orari e le fasce di garanzia dell'agitazione per il rinnovo del contratto nazionale

25 marzo 2021 - 10:52

Disagi in vista per i pendolari a causa dello sciopero del 26 marzo 2021 del personale addetto al trasporto pubblico locale, indetto in tutta Italia dai sindacati Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Faisa-Cisal e Ugl Fna a sostegno della vertenza per il rinnovo del CCNL di categoria. Insieme allo sciopero nazionale di 24 ore sono inoltre previste diverse agitazioni a carattere locale che riepilogheremo più avanti. Si prospetta dunque un venerdì di passione per chi usufruisce abitualmente di autobus urbani ed extraurbani, metropolitana e ferrovie suburbane, nelle righe seguenti trovate gli orari della protesta e le fasce di garanzia.

SCIOPERO 26 MARZO 2021: LE MOTIVAZIONI DELLA PROTESTA

Il trasporto pubblico locale è un settore che occupa più di 100.000 lavoratrici e lavoratori che non si sono mai fermati durante la pandemia, nemmeno nei mesi più duri del lockdown”, si legge nel comunicato congiunto che annuncia lo sciopero del 26 marzo 2021, “E hanno sempre garantito il diritto alla mobilità delle persone. Il rinnovo contrattuale, quindi, è più che mai un loro diritto”. Le ultime trattative con le parti datoriali Asstra, Agens e Anav non hanno dato i frutti sperati a causa delle posizioni di quest’ultime “da considerarsi inadeguate e irricevibili”. C’è inoltre un’altra emergenza da affrontare rapidamente, che “è quella delle aggressioni ai danni delle lavoratrici e dei lavoratori, troppo spesso lasciati soli a fronteggiare la rabbia dei passeggeri, che non è mai giustificabile quando sfocia in violenza”.

SCIOPERO 26 MARZO 2021 TRASPORTI: ORARI E FASCE DI GARANZIA

Lo sciopero nazionale di 24 ore è previsto dalle 0:00 alle 23:59 di venerdì 26 marzo 2021, ma con orari e fasce di garanzia diverse da regione a regione. Invitiamo pertanto a informarvi presso il sito web o il call-center dell’azienda di riferimento. Questi gli orari nelle principali città:

Milano: l’agitazione del personale delle linee di superficie e metropolitane ATM è consentita dalle 8:45 alle 15:00 e dalle 18:00 al termine del servizio. Le linee AGI 201, 220, 222, 230, 328, 423, 431, 433 e Smart Bus potranno subire ritardi e cancellazioni, ma saranno comunque garantite le corse in partenza dai capolinea dall’inizio del servizio alle 8:29 e dalle 15:01 alle 18:00. In sciopero anche il personale viaggiante delle linee Movibus, Star, Stie e della funicolare Como – Brunate. Ulteriori informazioni qui.

Roma: lo sciopero riguarda bus, incluse le linee periferiche gestite dalla Roma TPL, tram, metropolitane, ferrovie Roma-Civitacastellana-Viterbo, Termini-Centocelle e Roma-Lido. A rischio, nella notte tra giovedì e venerdì, anche le linee di bus N. In base alle norme sulle fasce di garanzia il servizio risulterà regolare fino alle 8:30 e dalle 17:00 alle 20:00. Ulteriori informazioni qui.

Torino: GTT comunica che il servizio sarà garantito dalle 6:00 alle 9:00 e dalle 12:00 alle 15:00 per le linee urbane-suburbane, metropolitana, assistenza alla clientela, centri di servizi al cliente; da inizio servizio alle 8:00 e dalle 14.30 alle 17.30 per le linee extraurbane e ferroviaria SfmA Borgaro-Aeroporto-Ceres; dalle 6:00 alle 9:00 e dalle 18:00 alle 21:00 per la linea ferroviaria Sfm1 Rivarolo-Chieri. In tutti i casi sarà sempre assicurato il completamento delle corse in partenza entro il termine delle fasce di servizio garantito. Ulteriori informazioni qui.

SCIOPERO DEL 26 MARZO 2021: ALTRE AGITAZIONI LOCALI

Come anticipavamo, insieme allo sciopero nazionale di 24 ore, per la giornata del 26 marzo 2021 sono in previsione altre agitazioni a carattere locale che riguardano sempre il trasporto pubblico. Eccole nel dettaglio:

– Regione Abruzzo (personale TUA): 24 ore;

– Regione Molise (personale ATM): 24 ore;

– Regione Umbria (personale Busitalia Sita Nord): 24 ore;

– Province di Caserta e Napoli (personale DAV): 4 ore dalle 8:30 alle 12:30;

– Province di Modena, Piacenza e Reggio Emilia (personale SETA): 4 ore dalle 18:00 alle 22:00;

– Bologna: (personale TPER e TPB): 24 ore;

– Capri-NA (personale ATC): 4 ore dalle 11:00 alle 15:00;

– Chieti (personale La Panoramica): 24 ore;

– Firenze (personale La Linea): 4 ore dalle 18:00 alle 22:00;

– L’Aquila (personale AMA): 4 ore dalle 9:10 alle 13:10;

– Latina (personale CSC Mobilità): 4 ore dalle 9:30 alle 13:30;

– Potenza (personale Trotta Bus Services): 24 ore;

– Ravenna: (personale START Romagna): 4 ore dalle 17:30 alle 21:30;

– Venezia (personale ACTV e VELA): 24 ore.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Viaggi all'estero 2021

Rientri dall’estero 2021: stop alla quarantena per i viaggi da UE e UK

Tesla Autopilot: conducente arrestato per guida pericolosa

Auricolari alla guida

Auricolari alla guida: rischio incidente in 1 caso su 2