Pompa benzina difettosa: richiamo Toyota per 3,2 milioni di auto nel mondo

La pompa benzina difettosa su 3,2 milioni di Toyota e Lexus potrebbe causare incidenti: i modelli coinvolti nel richiamo per la sostituzione della pompa carburante

5 marzo 2020 - 14:27

La pompa benzina difettosa è al centro del mega richiamo Toyota di oltre 3 milioni di auto nel mondo. L’annuncio avviene dopo che Toyota ha aggiornato l’NHTSA in 66 rapporti sulla pericolosità della pompa difettosa durante la guida. Il richiamo Toyota per la pompa carburante riguarda diversi modelli sia Toyota che Lexus prodotti dal 2013.

OLTRE 2600 TOYOTA CON PROBLEMI DI CARBURANTE NEGLI USA

La pompa della benzina difettosa sulle Toyota e Lexus vendute nel mondo ha richiesto un richiamo molto più ampio di quanto preventivamente avrebbe stimato Toyota. In almeno 2600 richieste di intervento in garanzia, Toyota ha comunicato all’Agenzia per la sicurezza dei Trasporti USA che i conducenti hanno lamentato problemi al funzionamento del motore. Nei casi in cui la pompa dovesse smettere di funzionare il motore dell’auto si spegnerebbe rappresentando – secondo le autorità – un elevato rischio di essere coinvolti in un incidente.

LE AUTO TOYOTA E LEXUS CON LA POMPA BENZINA DIFETTOSA

Le auto del richiamo Toyota per la pompa benzina difettosa sono per oltre la metà quelle vendute negli USA: 1,8 milioni di Toyota e Lexus prodotte a partire dal 2013, più del milione stimato ad inizio 2020. I modelli Toyota con possibili difetti alla pompa sono le Toyota Avalon, Camry, Corolla, Highlander, Sequoia, Tacoma e Tundra 2018 e 2019, FJ Cruiser 2014, 4Runner, Sienna e Land Cruiser 2014-2015. Per quanto riguarda il marchio Lexus, il richiamo coinvolgerà invece le ES 350, GS 350, IS 200t, IS 300, IS 350, LC 500 del 2018 e 2019, LC 500h, LS 500, LS 500h, RC 200t, RC 300, RC 350, RX 350L, LS 460 2013-2015, GS 350 2013-2014, GX 460, IS 350, NX 200t e LX 570.

SOSTITUZIONE DELLA POMPA BENZINA GUASTA CON UNA MODIFICATA

Secondo quanto riporta UsaToday, i proprietari delle auto che non erano già stati contattati a gennaio 2020 saranno convocati a partire dal prossimo maggio. Considerando la rilevanza del problema, è consigliabile non sottovalutare segnali di perdita di potenza del motore o funzionamento irregolare. Se confermata in officina l’esistenza della pompa difettosa, il problema sarà risolto cambiandola con una pompa benzina modificata.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Obbligo gomme invernali: tutte le scadenze 2020 – 2021

Acquisto auto usata emissioni inquinanti

Emissioni CO2 in Italia: -21% da gennaio ad agosto 2020

Stato di ebbrezza alla guida

Multa per guida in stato di ebbrezza: si può fare ricorso?