Si possono trasportare passeggeri con il foglio rosa

Patente B: perché sempre più maggiorenni rimandano la scuola guida

La patente B non è una priorità per gli adolescenti: un’indagine USA spiega i motivi che spingono i maggiorenni a rimandare la scuola guida

8 luglio 2020 - 13:00

In Italia aumenta il numero dei patentati (circa 39,2 milioni nel 2019) con la Patente B tra le licenze di guida più diffuse. Secondo un’indagine USA invece la Patente B non è una priorità come in passato. Ecco i motivi per cui sempre più giovani maggiorenni rimandano la scuola guida.

PATENTE B PIÙ TARDI: L’INDAGINE USA

Secondo uno studio dell’Università di Yale pubblicato sul Journal of Adolescent Medicine i ragazzi che raggiungono l’età per prendere la patente B (negli USA già a 16 anni con limitazioni) rimandano sempre più le lezioni alla scuola guida. L’indagine ha analizzato i fattori che spingono sempre di più i maggiorenni a mettere la licenza di guida al secondo posto delle priorità. Nell’indagine sono stati analizzati i dati dei partecipanti ai programmi GDL (Graduated Driver Licensing) tra il 2006 e il 2016. Il 70% dei giovani degli adolescenti ammissibili al corso ha rimandato la patente di almeno un anno. I ricercatori di Yale hanno individuato 3 fattori importanti che hanno a che fare con la razza, lo stato socioeconomico e la genitorialità.

PATENTE B RIMANDATA: L’ETNIA CAMBIA LE COSE  

I ricercatori hanno scoperto che alcuni gruppi di persone suddivisi per etnia e fattori socioeconomici stanno rimandando la patente B più di altri gruppi di persone. Succede in particolare per gli adolescenti latini e neri. Sulla base dei dati del National Institutes of Health, che ha seguito gli studenti dalle scuole elementari fino all’età adulta, i ricercatori di Yale hanno scoperto che gli adolescenti latini hanno una probabilità di 4,5 volte maggiore rispetto agli adolescenti bianchi di rimandare la patente B di oltre due anni. Mentre i giovani neri hanno una probabilità di 2,3 volte maggiore.

PATENTE B RIMANDATA: QUANTO C’ENTRANO I GENITORI

Il livello d’istruzione dei genitori è un altro fattore che influenza il ritardo nel prendere la patente B. I ricercatori hanno scoperto che gli adolescenti figli di diplomati al liceo hanno una probabilità 3,7 volte maggiore di rimandare la patente B di oltre due anni, rispetto ai figli di genitori laureati. Gli adolescenti di famiglie poco facoltose hanno invece una probabilità 4,4 volte maggiore di rimandare la scuola guida di 2 anni rispetto alle famiglie benestanti. Nonostante in genere siano i padri a insegnare ai figli a guidare, l’influenza dei genitori sembra meno determinante per le madri. Gli adolescenti che hanno percepito una maggiore presenza della madre nella loro vita hanno in media meno probabilità di rimandare la patente di guida. Lo stesso, invece, secondo i ricercatori USA non è stata osservato con i padri.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Cassazione multa col rosso

Cassazione: multa col rosso valida anche se apparecchio non tarato

ruota di scorta

La ruota di scorta è obbligatoria?

Passare con il rosso: l’hanno fatto 3,5 milioni di americani nel 2019