Parco circolante in Europa 2019: la mappa per tipo, alimentazione ed età

Il parco circolante in Europa è cresciuto dell’8%: ecco quante auto, furgoni e camion ci sono in circolazione e quali i Paesi con i veicoli più efficienti nella mappa 2019

10 dicembre 2019 - 13:48

Il parco circolante in Europa 2019 è cresciuto dell’8%, significa che in circolazione ci sono 20 milioni di sole autovetture in più rispetto al 2014. La mappa europea dei veicoli pone l’Estonia, Lituania e Romania in testa ai Paesi con il parco circolante più vecchio. In Francia c’è il maggior numero di furgoni mentre in Lettonia quasi la metà delle famiglie non posseggono neppure un’auto. Ecco come sta cambiando il parco auto circolante in Europa, che nonostante la rivoluzione elettrica conta ancora solo il 3,8% di auto ad alimentazione alternativa.

L’ETA’ DEL PARCO CIRCOLANTE IN EUROPA

In Europa ci sono in media 531 auto ogni 1000 abitanti, secondo i dati ACEA nell’Unione Europea al 2018. Tra i Paesi con la più alta densità di vetture circolanti c’è il Lussemburgo (690/1000) in testa, al polo opposto della Lettonia (329/1000). In Lettonia infatti il 48,8% delle famiglie non ha neppure un’auto, mentre in Francia una famiglia su 3 ha almeno 2 automobili. Negli ultimi 5 anni il parco auto circolante in Europa è passato da 248 a 268 milioni di veicoli, ma dilatando anche il divario di età. Tra le auto in media più giovani (in Lussemburgo e Regno Unito) e quelle più vecchie (Estonia, Lituania e Romania) c’è una differenza anche di 10 anni. In Italia, l’età media delle auto circolanti è 11,3 anni su un totale di 1,98 milioni di veicoli per passeggeri.

IN ITALIA E IN POLONIA IL 30% DEGLI AUTOBUS CIRCOLANTI IN EUROPA

Nonostante le immatricolazioni di auto elettriche e ibride siano sempre più numerose, il parco auto circolante è formato da veicoli a benzina per oltre la metà (54%). Le auto diesel, pesantemente penalizzate da politiche disincentivanti, raggiungono una quota di quasi il 42%. Basta fare due conti per accorgersi che le auto ad alimentazione alternativa in Europa sono ancora in netta minoranza, nonostante gli incentivi all’acquisto. Tra le auto a emissioni zero o inferiori il parco circolante è composto dal 2,8% a GPL e Metano, lo 0,7% di auto ibride e lo 0,3% di auto totalmente elettriche. Se si considerano i veicoli industriali per il trasporto merci, le quote sono totalmente orientate verso i camion diesel (98%), con l’1% a benzina e lo 0,2% a gas compresso o liquefatto. Le proporzioni cambiano solo parzialmente con i numeri degli autobus circolanti in Europa (95,4% diesel e 2,7% a GPL/Metano). E’ curioso scoprire come in Italia e in Polonia ci sono il 30% dei 770 mila autobus circolanti in Europa al 2018. Clicca sull’immagine qui sotto per vederla a tutta larghezza.

IL PARCO CIRCOLANTE IN EUROPA PER ALIMENTAZIONE

Tra i Paesi d’Europa con il parco circolante più elettrificato solo la Norvegia mantiene il primato per auto elettriche (7,2%), auto ibride (3,9%) e auto ibride Plug-in (3,5%). La quasi totalità di auto circolanti a benzina (92,4%) si trova in Grecia, che stacca di alcune lunghezze i Paesi Bassi (79,6%) e la Finlandia (71,2%). Il maggior numero di auto circolanti a GPL e Metano si trova in Polonia (13,9%), Italia (8,6%) e Lettonia (7%).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Multa con Autovelox annullabile

Autovelox mobili: qual è la distanza minima tra segnale e postazione?

Acquisto auto nuova: come dovrebbe essere in una concessionaria auto

Rotonde al posto degli incroci negli USA: -90% di incidenti mortali