Green Pass obbligatorio 6 agosto

Mascherine all’aperto e in auto: quando è necessario indossarla?

Le regole sull'uso delle mascherine all’aperto e in auto: quando resta necessario indossarla anche dopo lo stop all'obbligo nelle regioni in zona bianca?

28 giugno 2021 - 10:45

Mascherine all’aperto, in auto e in altri luoghi, pubblici o privati: quando è necessario indossarla adesso che non c’è più l’obbligo in zona bianca? Lo scorso 22 giugno il Ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato l’ordinanza che a partire da lunedì 28 giugno 2021 pone fine all’obbligo di indossare mascherine all’aperto nelle regioni in zona bianca, ”fatta eccezione per le situazioni in cui non possa essere garantito il distanziamento interpersonale o si configurino assembramenti o affollamenti”. Visto che si tratta di una disposizione che riguarda milioni di italiani, proviamo a fare maggiore chiarezza sull’argomento, tenendo anche conto dell’eccezione della Campania.

Aggiornamento del 28 giugno 2021 con precisazioni e chiarimenti dopo l’entrata in vigore dell’ordinanza del Ministero della Salute sull’uso della mascherina all’aperto in zona bianca.

MASCHERINE ALL’APERTO: QUANDO È NECESSARIO INDOSSARLA DAL 28 GIUGNO 2021?

Ricordiamo che l’ultimo DPCM con le misure di contenimento del contagio da Covid-19, confermate dai successivi decreti-legge, prevedeva l’obbligo, sull’intero territorio nazionale, di avere sempre con sé dispositivi di protezione delle vie respiratorie (mascherine) e di indossarli nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private e “in tutti i luoghi all’aperto”, fermo restando la possibilità di non indossarli quando, per le caratteristiche dei luoghi o per le circostanze di fatto, fosse garantito in modo continuativo l’isolamento da persone non conviventi.

Ora, visto il mutato quadro epidemiologico che vede un sensibile calo dei contagi (pur con lo spauracchio della cosiddetta ‘variante delta’), l’obbligo delle mascherine all’aperto non ha più ragione di essere ed è stato eliminato a partire da lunedì 28 giugno 2021, esclusivamente nelle regioni in zona bianca (ossia tutte).

Non si tratta però di un’abolizione totale delle mascherine all’aperto. Bisogna comunque averne sempre una con sé e indossarla in tutte le circostanze a rischio assembramento. In particolare la mascherina all’aperto va sempre messa, anche in zona bianca:

– in contesti come mercati, mercatini, fiere e code fuori dai negozi o da altri esercizi, e più generalmente quando non si riesce a mantenere il distanziamento di almeno un metro da persone non conviventi;

– negli spazi all’aperto delle strutture sanitarie e in presenza di soggetti soggetti fragili e immunodepressi (a cui, peraltro, è sempre raccomandato di mettere della mascherina anche all’aperto);

– in occasione di grandi eventi pubblici all’aperto come partite di calcio, concerti, raduni politici, manifestazioni di piazza, ecc.

MASCHERINE ALL’APERTO IN CAMPANIA

A parziale modifica dell’ordinanza nazionale, la Regione Campania ha disposto che dal 28 giugno 2021 l’obbligo di utilizzo delle mascherine, anche all’esterno, resta fermo in ogni situazione in cui non possa essere garantito il distanziamento interpersonale o quando si configurino assembramenti o affollamenti. L’utilizzo delle mascherine resta pertanto obbligatorio, sul territorio regionale campano, in ogni luogo all’aperto non isolato, ad es. nei centri urbani, nelle piazze, sui lungomari nelle ore e situazioni di affollamento, nonché nelle file, code, mercati o fiere e altri eventi, nonché nei contesti di trasporto pubblico all’aperto quali traghetti, battelli e navi.

MASCHERINE IN AUTO: COME FUNZIONA IN ZONA BIANCA?

Non cambia invece di una virgola l’obbligo di indossare la mascherina in tutti i luoghi al chiuso al di fuori delle abitazioni private (e anche nelle abitazioni private se ci sono soggetti fragili non conviventi), a prescindere dal colore della zona. Al momento non sono previste deroghe per i vaccinati, anche se il CTS sta esaminando la possibilità di togliere l’obbligo di mascherina al chiuso se tutti i presenti hanno completato il ciclo della vaccinazione anti-Covid.

Ciò significa che all’interno delle automobili, che sono a tutti gli effetti considerate luoghi al chiuso (escludendo ovviamente le cabrio), resterà per il momento il vincolo di indossare la mascherina, anche in zona bianca, se nell’abitacolo ci sono persone non conviventi tra loro. Ricordiamo che riguardo il numero massimo di passeggeri che possono accomodarsi in un’automobile, non c’è nessun limite se ci sono soltanto persone conviventi (ad esempio una famiglia con genitori e figli), altrimenti bisogna rispettare le norme sul distanziamento lasciando almeno un metro di distanza tra i vari passeggeri (in linea di massima il solo conducente nei sedili anteriori e massimo due persone in quelli posteriori, seduti alle due estremità del sedile, tutti con mascherina).

MASCHERINE IN ZONA BIANCA: RIEPILOGO

Riepiloghiamo, dunque, com’è disciplinato, dal 28 giugno 2021, l’uso delle mascherine in zona bianca:

All’aperto: cade l’obbligo di indossarle tranne nelle situazioni a rischio assembramento, se non è possibile rispettare il distanziamento di almeno un metro da persone non conviventi, negli spazi all’aperto delle strutture sanitarie e durante i grandi eventi pubblici come partite, concerti, ecc.

Al chiuso: resta l’obbligo di indossarle dappertutto, tranne nelle abitazioni private e dove possono riunirsi soltanto persone tra loro conviventi (fatta salva la presenza di soggetti fragili non conviventi). Le automobili sono considerate luoghi al chiuso.

Nelle zone gialle, arancioni e rosse rimane l’obbligo di mascherina anche all’aperto.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

RC auto neopatentati

RC auto: neopatentati pagano sempre il doppio, riforma flop?

Calibrazione ADAS errata: 1 solo grado manda l’auto fuori carreggiata

Ebike: come trasportare le bici più pesanti