Lotteria degli scontrini

Lotteria degli scontrini: chi fa benzina può partecipare?

Al via la Lotteria degli scontrini, ma chi fa benzina può partecipare? Scopriamo come funziona la nuova iniziativa e quali sono le principali esclusioni

1 febbraio 2021 - 12:27

Con l’avvio dal 1° febbraio 2021 della Lotteria degli scontrini, chi fa benzina può partecipare all’estrazione dei premi? Sappiamo che sono validi gli acquisti di beni e servizi dell’importo di almeno 1 euro pagati con carte elettroniche, tuttavia non proprio tutti gli acquisti concorrono a generare i biglietti virtuali della nuova lotteria. Vediamo quindi di fare maggiore chiarezza.

LOTTERIA DEGLI SCONTRINI: CHI PUÒ PARTECIPARE

Alla Lotteria degli scontrini possono partecipare tutte le persone maggiorenni residenti in Italia che, fuori dall’esercizio di un’attività d’impresa, arte o professione, acquistano, pagando con strumenti elettronici, beni o servizi per almeno 1 euro di spesa presso gli esercenti registrati. Per partecipare è sufficiente mostrare il proprio ‘codice lotteria’ al momento dell’acquisto, che si può ottenere inserendo il codice fiscale sul portale della lotteria. Il codice può essere stampato o salvato su smartphone e tablet per essere esibito al negoziante quando si effettua l’acquisto. Lo scontrino degli acquisti produce un biglietto virtuale per ogni euro speso, fino a un massimo di 1.000 biglietti per ogni scontrino di importo pari o superiore a 1.000 euro.

COSA SI VINCE CON LA LOTTERIA DEGLI SCONTRINI

Ciascun scontrino partecipa a una sola estrazione settimanale, a una sola estrazione mensile e a una sola estrazione annuale. Per ogni estrazione sono previsti premi sia per l’acquirente che per l’esercente presso cui è avvenuto l’acquisto, così suddivisi:

Estrazioni settimanali: 15 premi da 25.000 euro per chi compra e 15 premi da 5.000 euro per chi vende;

Estrazioni mensili: 10 premi da 100.000 euro per chi compra e 10 premi da 20.000 euro per chi vende;

Estrazioni annuali: 1 premio da 5.000.000 euro per chi compra e 1 premio da 1.000.000 euro per chi vende.

LOTTERIA DEGLI SCONTRINI: LE DATE DELLE ESTRAZIONI

La prima estrazione mensile della Lotteria degli scontrini è fissata giovedì 11 marzo 2021 per decretare i venti vincitori fra quanti, acquistando e vendendo, abbiano prodotto scontrini validi per la lotteria dal 1° al 28 febbraio 2021. Le successive estrazioni mensili saranno sempre effettuate ogni secondo giovedì del mese, fra tutti i biglietti generati nel mese precedente l’estrazione. Da giugno 2021 si aggiungeranno anche le estrazioni settimanali, sempre di giovedì, fra tutti i biglietti generati dal lunedì alla domenica della settimana precedente. La prima estrazione settimanale sarà giovedì 10 giugno. Infine, l’estrazione annuale, per cui competono tutti i biglietti generati dal 1° gennaio al 31 dicembre, si terrà a inizio 2022 (ovviamente solo per quest’anno concorrono i biglietti generati dal 1° febbraio, data di avvio della Lotteria degli scontrini). Le vincite saranno comunicate tramite PEC o, in assenza, mediante raccomandata A/R.

LOTTERIA DEGLI SCONTRINI: CHI FA BENZINA PUÒ PARTECIPARE ALLE ESTRAZIONI?

Scrivevamo all’inizio che non tutti gli acquisti sono validi per partecipare alla Lotteria degli scontrini, e in effetti è così. Ecco le principali esclusioni:

– acquisti in contanti, anche in parte;

– gli acquisti di importo inferiore a 1 euro;

acquisti effettuati online;

– acquisti destinati all’esercizio di attività di impresa, arte o professione;

– solo nella fase di avvio della lotteria (e fino a nuova comunicazione), gli acquisti documentati mediante fatture elettroniche; gli acquisti per i quali i dati dei corrispettivi sono trasmessi al sistema Tessera Sanitaria (per esempio gli acquisti effettuati presso farmacie, parafarmacie, ottici, laboratori di analisi, ambulatori veterinari ecc.); gli acquisti per i quali l’acquirente richieda all’esercente l’acquisizione del proprio codice fiscale a fini di detrazione o deduzione fiscale.

– acquisti fatti con buoni pasto;

– i rifornimenti dal benzinaio dato che per tali importi non è prevista certificazione fiscale tramite memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi, operazioni indispensabili per la produzione di biglietti virtuali della lotteria. Per lo stesso motivo non è possibile partecipare alla lotteria con le ricevute dei parcheggi.

Quindi, per rispondere alla domanda iniziale, il rifornimento di carburante NON permette di partecipare alla Lotteria degli scontrini. A differenza invece del Cashback di Stato per il quale è regolarmente ammesso.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Test e-Fuel e Biodiesel: quanto diminuiscono le emissioni auto?

Eccesso di velocità: in Austria confisca del veicolo per chi corre

Audi Q5 45 Sportback: nel test dell’alce non si comporta da SUV