L’i-Cockpit Peugeot compie 10 anni: cosa cambia alla guida

L’i-Cockpit Peugeot compie 10 anni: cosa cambia alla guida

Peugeot racconta il lancio dell’i-Cockpit, dal rischio flop è diventato l’elemento caratteristico alla guida dei modelli francesi

16 Marzo 2023 - 09:39

L’i-Cockpit Peugeot è diventato una caratteristica identificativa dei modelli del Brand che si distinguono dalle cugine del planetario Stellantis. L’innovazione lanciata per la prima volta su auto di massa con la 208 ha negli anni cambiato l’approccio alla guida.

I-COCKPIT PEUGEOT: I TIMORI DI UN AZZARDO E I TEST IN PISTA

Più di 10 anni fa Peugeot svelò l’i-Cockpit con la prima generazione della Peugeot 208 con la chiara intenzione di introdurre dei cambiamenti nel posto di guida. Da allora, la Casa auto afferma che sono state prodotte quasi 10 milioni di unità e l’i-Cockpit è stato esteso a tutta la gamma francese. “La posta in gioco era alta per il marchio, stavamo correndo un rischio calcolato impegnandoci in un concetto così innovativo e nuovo. Soprattutto, dovevamo assicurarci che piacesse ai nostri clienti”, ha dichiarato Jérôme Micheron, Direttore Prodotto Peugeot. “Abbiamo organizzato test su un circuito con clienti francesi e tedeschi e gli abbiamo fatto guidare prima una macchina con volante e cruscotto normali, poi li abbiamo fatti salire nel prototipo con questo nuovo volante e la nuova plancia sopraelevata. Il feedback è stato ottimo. Eravamo assolutamente convinti di avere qualcosa di unico”.

I-COCKPIT PEUGEOT DALLA 208 CAMBIA IL CONCETTO DI GUIDA

La prima generazione dell’i-Cockpit arriva di serie sulla Peugeot 208, mentre altri competitor offrivano il cruscotto digitale solo come optional su fasce di prezzo più alte. L’innovazione si è imposta trasformando l’esperienza del conducente attraverso:

  • volante compatto, il conducente muove meno le braccia per la stessa manovra. Cosa impensabile quando le auto non avevano ancora il servosterzo poi diventato elettrico;
  • la strumentazione davanti agli occhi con il volante più basso aiuta a posizionare le braccia del guidatore ad angoli più comodi;
  • il display rialzato aiuta a tenere gli occhi più concentrati sulla strada e le informazioni sul cruscotto visibili in modo più immediato.

LE EVOLUZIONI DELL’I-COCKPIT PEUGEOT

  • Nel 2016, la seconda generazione di Peugeot 3008 e Peugeot 5008 sono state equipaggiate con una versione di i-Cockpit con display digitale da 12,3 pollici completamente personalizzabile. I pulsanti fisici restano e sono posizionati sotto il touchscreen centrale per rendere più facile l’accesso alle funzioni essenziali senza distrarsi.
  • Nel 2019 la Peugeot 208 di seconda generazione ha introdotto un cluster digitale 3D.
  • Peugeot i-Cockpit ha fatto un ulteriore passo avanti sulle nuove 308 (nel 2021) e 408 (nel 2022) con l’introduzione del nuovo sistema di infotainment i-Connect. Il nuovo volante compatto è in grado di rilevare la presenza delle mani del guidatore quando sono attivi i sistemi di assistenza alla guida e altre funzioni attivabili a sfioramento, solo a discrezione dell’utente – afferma Peugeot.

“L’i-Cockpit deve rimanere sempre intuitivo, dinamico e iconico: questo è uno dei nostri obiettivi”, ha dichiarato, Bertrand Rapatel, direttore del design degli interni Peugeot.

Sicurauto Whatsapp Channel
Resta sempre aggiornato su tutte le novità automotive e aftermarket

Iscriviti gratis al nostro canale whatsapp cliccando qui o inquadrando il QR Code

Commenta con la tua opinione

X