L’auto più cercata sul web è italiana: 6 su 10 hanno gli ADAS

Le auto più cercate non sempre sono anche le più vendute: nel 2019 in testa c’è FIAT ma cresce anche la ricerca dei modelli con ADAS di serie

17 luglio 2019 - 20:44

Il mercato dell’auto in Italia non gode di buona salute. A pesare sugli acquisti di auto c’è la grande incertezza che circola tra gli automobilisti frastornati da ecobonus e ecotassa ed incerti sul futuro dei motori tradizionali. Una ricerca conferma la crescente attenzione degli italiani per SUV e crossover ma anche il desiderio di fare scelte sempre più green. Su internet le ricerche di auto ibride rappresentano il 9,2% del totale mentre quelle di auto elettriche il 7,8%. Attenzione anche alla sicurezza con l’incremento delle configurazioni che riguardano le vetture fornite di sistemi di assistenza attiva alla guida. Eppure quando si tratta di mettere mano al portafoglio i consumatori si confermano decisamente prudenti mettendo da parte l’interesse per i SUV, l’ambiente e anche la sicurezza. Ecco allora confermato il successo della Fiat Panda che tiene saldamente il comando delle classifiche di configurazione e vendita. Vediamo tutti i dettagli di questa interessante ricerca.

MERCATO INCERTO

Il primo semestre del 2019 conferma una grande incertezza per quanto riguarda il mercato dell’auto in Italia. Il calo delle vendite si lega a molti fattori che vanno dalla confusione su ecotassa ed ecobonus fino al blocco dei diesel. DriveK conferma con un’indagine la grande concretezza degli italiani alle prese con la scelta dell’auto nuova. Quando si tratta di cercare la prossima automobile i consumatori puntano a vetture che conoscono bene e, per la prima volta negli ultimi tre anni, l’auto più cercata è anche quella più venduta. Regina indiscussa delle classifiche è la Fiat Panda che conquista sia la classifica delle auto più immatricolate che quella delle più ricercate e configurate sul web. La citycar batte anche i SUV, che nelle rilevazioni precedenti rappresentavano il sogno degli italiani. La ricerca ha preso a riferimento un campione di circa 100.000 ricerche organiche effettuate dagli italiani nel primo semestre 2019.

OCCHIO AI PREZZI

Nei fatti emerge una doppia classifica, dominata per metà dalle utilitarie e per metà dai SUV. L’attenzione al portafoglio è il fattore decisivo quando si cerca l’auto nuova, spazio alla concretezza già nelle prime fasi di selezione. Scorrendo la classifica delle ricerche dopo Fiat Panda troviamo Dacia Duster e Citroën C3. Anche in questi casi il prezzo di listino e i volumi sono contenuti. Quarto posto per il primo SUV della classifica la Hyundai Tucson, che precede l’intramontabile Lancia Ypsilon e la Dacia Sandero. La top ten delle auto più richieste si chiude quindi con una serie di veicoli di segmento superiore: Jeep Renegade, Peugeot 3008, Jeep Compass, l’auto più costosa tra quelle in classifica, e Hyundai Kona. Novità anche sul fronte delle alimentazioni con gli automobilisti italiani che sono sempre più interessati alle vetture green. Il 52% delle ricerche riguarda i motori benzina con il diesel scende al 26%.

VORREI MA NON POSSO

Crescono le ricerche riguardo alle auto ibride, al 9,2% del totale, e quelle delle elettriche al 7,8%. Eppure nello stesso periodo le immatricolazioni di auto ibride rappresentavano il 5,3% e quelle di auto elettriche solo lo 0,50% del totale. Insomma gli italiani vorrebbero un’auto “pulita” ma non la posso acquistare. Fiat si conferma il brand più ricercato e configurato al 13% seguono Dacia al 9% e Hyundai 8%. Commenta Tommaso Carboni di MotorK, società che controlla DriveK: “Il fatto che sempre più italiani ricorrano al web per scegliere e configurare la propria auto nuova ci permette di avere un quadro chiaro di come si stiano orientando i loro gusti e le esigenze. L’attenzione al budget è tale da convincere molti utenti a scendere a compromessi con altre caratteristiche, prima fra tutte la sicurezza. 4 delle 10 auto più configurate sul web, infatti, sono sprovviste di sistemi avanzati di sicurezza alla guida“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Le migliori Case che sanno vendere meglio le auto nel 2019

Conversione patente estera

Conversione patente estera conseguita prima dei 18 anni: ok dal MIT

Gomme invernali obbligatorie: le ordinanze neve 2019 – 2020