La Peugeot 301 e il logo usato illegalmente in Iran

Il logo Peugeot “ostaggio” del produttore di auto Khodro: dopo l’addio della Casa francese la Peugeot 301 finisce al centro di una lotta legale

25 giugno 2019 - 13:37

I rapporti tra Peugeot e Khodro dopo un’annunciata collaborazione in Iran sono diventati glaciali dopo l’ultimato del Presidente Trump di sanzionare chiunque avesse rapporti con Teheran. Così dopo l’annuncio di un ritorno di scintilla tra i due Costruttori che avevamo anticipato, il gelo totale. Al punto che Khodro avrebbe deciso di ripagare Peugeot con la stessa moneta contrattuale. Secondo quanto riporta il quotidiano leblogauto, ha deciso di usare il logo Peugeot sul modello della discordia, la Peugeot 301 mai nata sotto l’egida Peugeot, nonostante gli accordi iniziali.

KHODRO RINUNCIA A PEUGEOT MA SI PRENDE IL LOGO

La Peugeot 301 in seguito al cessato embargo imposto dall’ONU sul programma nucleare in Iran sarebbe dovuta nascere dagli accordi tra Peugeot e Khodro. Poi però la Casa francese si è fatta indietro, intimorita, come pensano in molti dalle minacce di Trump. Un passo indietro che il partner iraniano ha sempre rinfacciato a Peugeot per non aver rispettato i suoi obblighi contrattuali alla base dei quali c’era la costruzione della Peugeot 301, nell’immagine di copertina. Ora Khodro ha fatto sapere che con o senza Peugeot l’auto sarà prodotta con il logo del leone ruggente, in barba agli accordi contrattuali cassati.

L’ADDIO DAL MERCATO PRINCIPALE PER PEUGEOT

La berlina è stata interamente prodotta in Iran dopo “violazione” del contratto stabilito tra Iran Khodro e Peugeot e l’addio del costruttore francese dal territorio iraniano sotto la minaccia delle sanzioni statunitensi.” Avrebbe dichiarato Hachem Yekke Zare, Presidente di Iran Khodro. Se non si può parlare di ritorsioni è chiaro che tra i due ex partner la strada della riappacificazione sembra ormai sbarrata. Con la minaccia di utilizzare illegalmente il logo Peugeot – almeno di questo Khodro sembra esserne cosciente – la diatriba legale si avvolge su se stessa.

IN INVERNO PARTE LA PRODUZIONE DELLA PEUGEOT 301

“Non abbiamo affatto bisogno di Peugeot” ha chiarito Zare, assicurando che l’80% del motore della Peugeot 301 viene prodotto in Iran e che sono in grado di provvedere autonomamente al resto della produzione. Khodro sarebbe uscito dall’impasse con Peugeot unendo le forze di diversi costruttori locali di componenti per automobili. Secondo fonti locali la produzione della Peugeot 301 sarà di 3 mila esemplari durante l’inverno 2019. Poi salirà a regime a 100 mila auto prodotte tra la primavera 2020 e la primavera 2021. Non ci resta che aspettare e vedere quale sarà la reazione all’uso del logo di Casa.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

10 consigli per non farsi rubare l’auto in vacanza

Le 35 mete preferite delle Vacanze 2019 in giro per il mondo

Parcheggio selvaggio: quando è tollerato