Insonorizzare l’auto nuova: come si ottiene il comfort giusto?

Insonorizzare l’auto nei centri di ricerca significa creare i rumori “buoni” e utili alla guida: ecco come si ottiene il comfort giusto su un’auto nuova

12 maggio 2020 - 9:08

Gli specialisti di ogni Casa costruttrice si occupano di insonorizzare le auto per ottenere il comfort giusto alla guida. Ecco come si ottengono i rumori giusti e piacevoli tra i mille e più suoni che vanno selezionati in un’auto insonorizzata.

INSONORIZZARE UN’AUTO: NON TUTTI I RUMORI SONO FRASTIDIOSI ALLA GUIDA

È inutile avere un’auto completamente isolata dall’esterno se il sistema di ventilazione fa troppo rumore” spiega Ignacio Zabala, capo del dipartimento di acustica di Seat. Ecco perché è importante ridurre il rumore e insonorizzare l’auto per definire un equilibrio armonioso tra loro. Nell’ideologia comune, insonorizzare l’auto vuol dire creare un ambiente ovattato dal rumore esterno, ma durante la guida ci sono molti rumori “buoni” e utili al guidatore. Sono quei rumori che nello studio dell’acustica di un’auto vengono attentamente filtrati, studiati e valutati dagli esperti. E’ quanto avviene nei centri di ricerca, come il Technical Center Seat di Martorell che possiamo vedere nelle immagini allegate.

INSONORIZZARE UN’AUTO: LA STANZA DEL SILENZIO E DEL COMFORT

Il Technical Center Seat ha una camera, appositamente progettata per misurare i suoni e i rumori prodotti da un’auto con la massima precisione e senza interferenze. È progettato con un sistema chiamato “box in box”, cioè diversi strati di cemento e acciaio che lo isolano dall’esterno. L’interno ha un materiale di rivestimento che assorbe il 95% delle onde sonore per prevenire echi e riverberi. Questi laboratori sono così silenziosi – afferma Seat – che le persone a volte possono sentire il sangue che scorre nelle loro vene o l’aria che circola nei loro polmoni.

INSONORIZZARE UN’AUTO: CANCELLARE SOLO I RUMORI DANNOSI

Insonorizzare l’auto significa individuare l’elenco dei rumori prodotti analizzati nella camera; elenco che è praticamente infinito. “Da un lato misuriamo il livello di sgradevolezza dei rumori e controlliamo che siano ridotti al minimo” spiega Zabala.  “Dall’altro ci assicuriamo che i rumori che vogliamo sentire, quelli che si riferiscono al funzionamento dell’auto, siano perfettamente definiti”. Molti dei suoni emessi da un’auto trasmettono informazioni utili, come il rumore degli indicatori di direzione che lampeggiano. Ma non solo: per le auto con cambio manuale, il rumore del motore ci fa capire quando cambiare marcia. Forse ultimamente le auto sono diventate anche troppo insonorizzate, al punto di non riuscire sempre a regolare la velocità in un’auto eccessivamente ovattata. “Sappiamo tutti come suona il ruggito di un motore sportivo ed è per questo che verifichiamo che trasmetta ciò che vogliamo nella camera anecoica”, afferma Zabala.

INSONORIZZARE UN’AUTO: I RUMORI CALDI E FREDDI

All’interno della camera anecoica, gli specialisti eseguono registrazioni con diversi microfoni altamente sensibili. Uno è binaurale, cioè riproduce fedelmente le modalità con cui i rumori in auto sarebbero ascoltati dalle orecchie dei passeggeri. Presenta un busto con microfoni a livello dell’orecchio per ottenere registrazioni rappresentative di ciò che gli occupanti sentono. I tecnici lo posizionano in punti diversi per verificare che ogni suono analizzato sia adeguato da qualsiasi angolazione. Ma non solo: i rumori in auto cambiano con la temperatura. Per questo motivo si ricreano anche condizioni diverse: “un tergicristallo non fa lo stesso rumore quando fuori fa caldo come quando la temperatura è inferiore allo zero – spiega Zabala – così il motore quando è appena stato avviato come quando è caldo o le ruote su superfici diverse“.  “L’obiettivo è che gli occupanti del veicolo si sentano il più a loro agio possibile, poiché l’acustica ha un impatto diretto sul comfort e determinala percezione della qualità del veicolo.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Sconto RC auto Coronavirus

Sconto RC auto per Coronavirus: le iniziative delle compagnie

Sanificazione con lampada UV-C: la luce ultravioletta contro il Coronavirus

Gomme estive strette o larghe? Cosa cambia in frenata e consumo di benzina