Incidenti stradali nel mondo: +15% negli ultimi 30 anni

Gli incidenti stradali nel mondo sono cresciuti negli ultimi 30 anni: ecco i Paesi a più alto rischio di incidenti secondo il Global Burden of Disease

10 gennaio 2020 - 13:23

Il numero di incidenti stradali nel modo dal 1997 al 2017 è aumentato del 15%, sebbene siano diminuiti i morti secondo i numeri di uno studio scientifico. Tra i Paesi con il più alto rischio di incidenti stradali ci sono in testa Sri Lanka e Cina. A livello globale invece è la popolazione di sesso maschile tra i 24 e 29 anni la fascia più coinvolta negli incidenti stradali. Ecco tutti i numeri del Global Burden of Disease.

L’INDAGINE MONDIALE SU INCIDENTI E VITTIME STRADALI

I dati più recenti sugli incidenti stradali nel mondo riportati da Wired si riferiscono al Global Burden of Disease, il programma di ricerca globale compartecipato da più Paesi nel mondo. Tra il 2017 e il 1997 il dato riassuntivo degli incidenti stradali nel mondo è +15%. Una stima che prende peso se si considerano i dati degli incidenti per singolo Paese. Negli ultimi 30 anni gli infortuni stradali risultano essere aumentati di più in Sri Lanka (143,3%), Cina (130,3%) e Isole Marshall (121,5%). Rispetto all’età delle persone coinvolte in incidenti stradali, sono le fasce da 20 a 24 anni e da 24 a 29 anni quelle più coinvolte. I maschi, a parità di età sono coinvolti nel doppio degli incidenti stradali rispetto alle femmine.

I PAESI CON MENO INCIDENTI STRADALI NEL MONDO

All’estremo opposto invece Portogallo (-41%), Etiopia (-38%) e Corea del Sud (-36%) sono i Paesi che hanno implementato una maggiore riduzione degli incidenti a livello globale negli ultimi 30 anni. Sesso ed età non sembrano determinanti in questo trend a differenza dei Paesi con una tendenza all’aumento degli incidenti. Un fattore individuato dagli esperti che influirebbe sugli incidenti stradali è l’economia: più è stabile l’economia dei Paesi a medio reddito, più si consolida una tendenza all’aumento degli incidenti stradali. Ma ci sono anche altre cause e fattori che possono influenzare incidenti e sicurezza stradale: la sicurezza dei veicoli, l’applicazione di norme rigorose e l’uso di dispositivi di ritenuta (cinture e seggiolini auto).

I PAESI NEL MONDO DOVE SI RISCHIA DI MORIRE PER INCIDENTE STRADALE

Tra i Paesi con il più alto numero di morti per incidenti stradali al mondo, (quasi 262 mila nel 2017) la Cina detiene il triste primato. Negli ultimi 30 anni invece l’aumento maggiore di morti per incidente stradale è in Repubblica Centrafricana, Giamaica, Somalia, Swaziland e Emirati Arabi Uniti. Il maggiore rischio di morire per un incidente stradale nel 2017 è stato individuato ad Haiti (15,6% dei feriti, cioè circa 1 su 7), Repubblica Centrafricana (10,4%), El Salvador (7,3%), Afghanistan (7,2%), e Guatemala (7,0%).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Pulizia strade

Pulizia strade: quando scatta la multa per le auto in sosta?

Rinnovo patente anziani: la tecnologia in auto “supera” i test medici

Le 10 migliori gomme auto più cercate nel 2019