Immatricolazioni Auto in Europa: -7% per le nuove limitazioni anti Covid

Le immatricolazioni di auto in Europa frenano con la seconda ondata di contagi: solo 4 Paesi chiudono il mese di ottobre in crescita

19 novembre 2020 - 9:24

Le immatricolazioni auto in Europa a ottobre 2020 calano del -7,1%, dopo un bilancio di vendite a settembre con segno positivo (+1,1%). Una contrazione attesa con la reintroduzione delle limitazioni per contrastare la seconda ondata di Covid-19 in molti Paesi d’Europa. Il bilancio delle auto vendute in Europa nei 5 maggiori mercati è in calo, ma la quota di auto elettrificate va controcorrente.

VENDITE AUTO E COVID: LA SECONDA ONDATA FRENA LE IMMATRICOLAZIONI

Guardando all’area UE-EFTA-UK, tutti i mercati a eccezione di Norvegia, Romania, Islanda e Irlanda, hanno registrato una flessione nel mese, secondo i dati ANFIA, compresi i cinque major market (UK incluso). Spagna ‐21%, Francia ‐9,5%, Germania ‐3,6%, Regno Unito -1,6%, mentre in Italia le auto immatricolate rimangono sugli stessi livelli di ottobre 2019 (‐0,2%). A ottobre 2020, le vendite di auto nei major market si riducono complessivamente del -6%, con una perdita di oltre 50.000 unità rispetto a ottobre 2019. Clicca l’immagine sotto per vederla a tutta larghezza.

IMMATRICOLAZIONI AUTO IN EUROPA

In Spagna a ottobre calano le immatricolazioni di auto diesel (-23,1%) e benzina (-35,9%). Le auto ad alimentazione alternativa invece crescono del +40,2% nel mese con una quota di mercato del 22%. In Francia le auto a benzina perdono il 39,3% (420.000 unità in meno) rispetto allo stesso periodo del 2019, mentre le diesel scendono del -33,1% con 416.000 unità. In Germania il 42,1% delle nuove auto è a benzina (115.382 vetture, -29,8%), il 26% è diesel (71.370, -18,9%). Le auto a gas rappresentano meno dell’1% del mercato: 872 veicoli nuovi a GPL (0,3% di quota) e 566 a Metano (0,2%) che, insieme, registrano un aumento del 67,8%. Le immatricolazioni green aumentano per le auto elettriche (+9%), ibride (+138%) e Plug-in (+258%). Nel Regno Unito le immatricolazioni auto diesel calano del 38,4%, mentre quelle benzine del 21%. Clicca l’immagine sotto per vederla a tutta larghezza.

LE MARCHE AUTO ITALIANE IN EUROPA

Le marche auto italiane in Europa hanno registrato 70.172 immatricolazioni nel mese di ottobre (+3,2%), con una quota di mercato del 6,2% (5,6% ad ottobre 2019). Risultano in crescita nel mese i brand Fiat (+5,5%) e Jeep (+6,7%). Nei primi dieci mesi del 2020, i volumi ammontano a 560.202 unità (-30,8%). In calo invece Lancia/Chrysler (-3%) e Alfa Romeo (-20%). Globalmente però FCA group chiude ottobre 2020 con una crescita del +3,2%.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Pedoni in stato di ebbrezza: il 27% viene ucciso mentre cammina in strada

Guidare drogati e poi ubriachi

Guidare drogati e poi ubriachi: per la Cassazione non c’è recidiva

Autostrade Tech: la svolta tecnologica farà guadagnare più dei pedaggi?