Halloween 2020: come proteggere l’auto dai danni e cosa fare

Ad Halloween ogni anno vengono prese di mira le auto in strada, ma non c’entra nulla “dolcetto o scherzetto”. Ecco cosa fare

30 ottobre 2020 - 17:00

La festa di Halloween 2020 quest’anno sarà diversa dal solito, con ordinanze regionali restrittive e coprifuoco, potremmo sentire poco o niente la tradizionale domanda “Dolcetto o scherzetto?”. L’ultimo weekend del mese di ottobre però è anche il momento in cui le auto parcheggiate in strada sono più esposte al rischio di danni.

HALLOWEEN 2020: PERCHE’ PROTEGGERE L’AUTO

Se non bastasse l’emergenza Coronavirus, che nei giorni scorsi ha acceso proteste e disordini in strada, a consigliare di mettere le auto al sicuro sono le statistiche dell’HDLI. Secondo i numeri dell’Highway Loss Data Institute, la data di Halloween corrisponde quasi sempre a un picco di richieste di risarcimento per atti vandalici alle auto. I danni provocati ogni anno ad Halloween negli USA sono maggiori di quelli registrati il 4 luglio e il 1 gennaio, ricorrenze in cui l’esplosione di fuochi d’artificio è una solida tradizione. E’ chiaro che Halloween è solo l’occasione per scendere in strada e creare caos per chi non è alla ricerca di dolci. Ecco perché sarebbe opportuno tenere l’auto al sicuro. Ecco i consigli delle 3 P: Proteggere – Prevenire – Pulire.

COME PROTEGGERE L’AUTO DAI DANNI IN STRADA

Proteggere l’auto nelle ricorrenze in cui si prevede maggiore rischio di danni è una precauzione che andrebbe sempre presa. La soluzione che garantisce il migliore risultato è ovviamente chiudere l’auto nel box o in un parcheggio recintato. Se non è possibile parcheggiare l’auto al chiuso, si può optare per un telo protettivo purché abbia le cinghie per essere legato. Anche solo uno schermo proteggi parabrezza, di quelli per evitare la formazione di ghiaccio può essere un valido aiuto, ad esempio, contro il lancio di uova.

PREVENIRE, QUANDO NON SI PUO’ EVITARE

Prevenire è il modo migliore per proteggere la vernice e i vetri se si è costretti ad utilizzare l’auto e non si può ricorrere ai consigli precedenti. In caso l’auto venga imbrattata e sporcata con vernici all’acqua, uova o altri prodotti sarà più facile rimuoverli se attecchiscono meno una volta asciugati. Come fare? Per i vetri, dopo averli puliti, si può passare un qualsiasi prodotto che scorrere meglio la pioggia; se ne trovano nei negozi di accessori auto. Sulla carrozzeria invece, una volta pulita, basta spruzzare del polish spray per renderla più scivolosa e seguire le indicazioni del prodotto.

PULIRE VETRI E FARI PRIMA DI RIPARTIRE

Se doveste trovare l’auto sporcata non vi resta che pulire, ma attenzione a ricorrere alle spazzole tergicristalli. Se sul parabrezza ci sono altri oggetti potrebbe danneggiarsi il meccanismo delle spazzole. Meglio quindi rimuovere prima il grosso dello sporco, almeno dai vetri e dai fari, per avere una migliore visibilità. Anche in questo caso, può essere di aiuto uno spray detergente per vetri e della carta da tenere nel bagagliaio. Ma non aspettate troppo a tornare all’autolavaggio, anche fai da te, per una pulizia veloce prima che lo sporco faccia presa e si impasti con la polvere, gli insetti e quant’altro.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Pedoni in stato di ebbrezza: il 27% viene ucciso mentre cammina in strada

Guidare drogati e poi ubriachi

Guidare drogati e poi ubriachi: per la Cassazione non c’è recidiva

Autostrade Tech: la svolta tecnologica farà guadagnare più dei pedaggi?