Giochi bambini viaggi in auto

Giochi per distrarre i bambini durante i viaggi in auto

In vista delle vacanze estive scopriamo i migliori giochi per distrarre i bambini durante i viaggi in auto, evitando capricci e mugugni.

11 luglio 2019 - 19:05

I viaggi in auto con i bambini sono sempre un po’ problematici perché, oltre ad avere esigenze di un certo tipo (dalla pappa ai bisognini fisiologici), i bimbi mal sopportano i tragitti molto lunghi, mettendo a dura prova la pazienza di mamma e papà. Le tante ore in automobile risultano infatti particolarmente pesanti per i passeggeri più piccoli, che di solito, dopo l’entusiasmo iniziale, tendono a diventare facilmente capricciosi e intrattabili. Per questo è utile pensare e organizzare dei giochi per distrarre i bambini durante i viaggi in auto. Scopriamone alcuni.

COME PREPARARE UN VIAGGIO IN AUTO CON I BAMBINI?

Finché gli spostamenti in auto riguardano il percorso da casa a scuola non c’è quasi il tempo di annoiarsi. Ma in occasione dei lunghi viaggi in auto con i bambini, cosa devono fare mamma e papà per non far sembrare il tragitto interminabile (e sentirsi ripetere ogni 5 minuti la fatidica domanda “Ma quando arriviamo?”)? Innanzitutto prima di partire vanno prese tutte le precauzioni affinché i bimbi non soffrano il mal d’auto, circostanza che può renderli ulteriormente irritabili. E poi la macchina va attrezzata al meglio con gli accessori auto più utili per i bambini, dalle tendine parasole ai vassoi da viaggio. Praticamente tutto il necessaire per metterli a proprio agio. Fatto ciò siamo già a buon punto, ma per ridurre al minimo i disagi durante il cammino serve ben altro. Bisogna farli distrarre e giocare, cercando di non esagerare con i dispositivi elettronici.

COSA FANNO I GENITORI PER DISTRARRE I BAMBINI IN AUTO?

Per rispondere a questa domanda ci è venuto un soccorso un recente sondaggio sulle abitudini degli automobilisti con i figli. Per fortuna solo il 5% ha risposto di affidarsi quasi esclusivamente a film e cartoon da dare in pasto su smartphone e tablet (che non vogliamo demonizzare, basta solo non abusarne). Il 17%, fedele al motto ‘canta che ti passa’, sceglie invece di allietare i bambini durante i viaggi in auto con canzoncine divertenti, mentre l’11% inventa giochi di ogni tipo per far trascorrere il tempo più rapidamente. Il 23% non fa nulla di particolare (evidentemente i bimbi di queste persone provvedono da soli) e per finire il 6% si dedica ai racconti di aneddoti e vecchie storie. Insomma, va bene quasi tutto, basta evitare questi 10 tipici errori che si fanno in estate con i bambini a bordo.

QUALI GIOCHI PER I VIAGGI IN AUTO CON I BAMBINI?

Sempre nel medesimo sondaggio, il 37% dei genitori intervistati ha ammesso di inventarsi filastrocche, mentre il 20% preferisce affidarsi all’improvvisazione creando giochi sui colori delle altre macchine oppure sulle targhe. Tra gli adulti c’è anche un 7% talmente patito di motori da aver insegnato ai propri bambini tutti i modelli delle auto, tanto da farlo risultare un allegro diversivo. Infine il 32% del campione ha risposto di cimentarsi in ogni tipo di passatempo pur di evitare qualsiasi mugugno da parte dei suoi piccoli. In ogni caso è bene ricordare che i giochi per i viaggi in auto con i bambini, qualunque essi siano, non devono mai mettere in secondo piano la sicurezza, priorità imprescindibile a bordo dell’auto. Tenendo soprattutto a mente che i bambini in auto possono essere fonte di distrazione per chi guida, se non sono gestiti correttamente.

CONSIGLI UTILI PER DISTRARRE I BAMBINI DURANTE I VIAGGI IN AUTO

Quando si viaggia con bambini molto piccoli, diciamo al di sotto dei 2 anni, è preferibile, se non per tutto il percorso almeno per una buona parte, che la mamma (o il papà, ovviamente a turno) si sieda sul sedile posteriore accanto al seggiolino auto del piccolo per interagire più facilmente con lui ed eventualmente rassicurarlo con la sua vicinanza. Con i bambini più grandi la situazione è diversa e c’è meno bisogno di questo tipo di attenzioni. Occhio però alla fascia di età che comprende i bambini da 3 a 5 anni. È forse una delle più delicate quando si parla di viaggi in auto, perché a quell’età i bimbi cominciano a mostrare i primi veri segni di insofferenza per i tragitti in macchina troppo lunghi. Ma per fortuna sono anche più ricettivi, per cui si possono coinvolgere più facilmente in giochi e passatempi molto divertenti.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Bonus rottamazione auto per TPL: slitta il decreto

4 errori da non fare con bambini fino a 12 anni e cinture di sicurezza

Guida in stato di ebbrezza auto confiscata

Etilometro non revisionato: l’onere della prova spetta all’accusa