Furti d’auto 2021: in tre regioni il 58% dei colpi

Interessante report sui furti d’auto nel 2021: in tre regioni italiane si concentra il 58% dei colpi con la Campania leader indiscussa

31 ottobre 2022 - 12:10

Nel 2021 i furti d’auto in Italia sono aumentati del +2% sull’anno prima, tornando a crescere dopo l’effimera diminuzione del 2020 dovuta soprattutto al lockdown e alle altre restrizioni per il Covid. Il fenomeno è però disomogeneo perché più della metà dei furti (quasi il 58%) sono concentrati in appena tre regioni e una di queste detiene da sola il 26% delle sottrazioni.

FURTI D’AUTO 2021: IN ITALIA TORNANO A CRESCERE

I numeri sui furti d’auto 2021 sono stati elaborati da LoJack Italia su dati del Ministero dell’Interno integrati con altri report nazionali e internazionali. L’anno scorso nel nostro Paese si sono registrati 104.372 furti di auto, moto, furgoni e mezzi pesanti, +2% rispetto ai 102.708 casi del 2020. Nello specifico:

– 69.843 automobili
– 26.707 motoveicoli
– 5.628 furgoni
– 2.194 mezzi pesanti.

La percentuale di ritrovamenti è scesa purtroppo al 37%, pertanto quasi due veicoli rubati su tre spariscono nel nulla. Solo i furgoni, con il 46% di mezzi recuperati, hanno un dato superiore alla media complessiva.

FURTI D’AUTO 2021: LA CLASSIFICA PER REGIONI

Ma dove avvengono principalmente i furti d’auto in Italia? Il dato sulla distribuzione geografica evidenza fortissime discrepanze territoriali, con alcune regioni che sono quasi fuori controllo e altre dove il fenomeno è assai più contenuto. Maglia nera alla Campania, che con 27.428 casi su 104.372 (il 26,27%) esprime un quarto del totale nazionale dei furti d’auto e di altri veicoli. Al secondo posto il Lazio con 18.215 colpi (il 17,45%) e al terzo la Puglia con 14.498 (il 13,98%). Significa che sommando le prime tre regioni a maggior rischio si raggiunge la considerevole cifra di 60.141 furti, cioè il 57,62% del totale in Italia, ben oltre la metà. E aggiungendo le regioni al quarto e al quinto posto della graduatoria (Sicilia 12,62% con 13.180 furti e Lombardia 11,14% con 11.636 furti) la percentuale sale addirittura all’81,39%.

Quindi 4 furti d’auto su 5 in Italia si verificano in sole 5 regioni. Ecco la classifica 2021 con il dettaglio dei furti e la variazione sul 2020:

1. Campania: 27.428 furti (+7%)
2. Lazio: 18.215 (+1%)
3. Puglia: 14.498 (=)
4. Sicilia: 13.180 (+2%)
5. Lombardia: 11.636 (=)
6. Piemonte: 3.905 (-4%)
7. Toscana: 2.902 (+3%)
8. Emilia Romagna: 2.827 (-4%)
9. Calabria: 2.050 (-13%)
10. Veneto: 1.679 (+2%)
11. Liguria: 1.603 (+11%)
12. Sardegna: 1.056 (+1%)
13. Abruzzo: 976 (-18%)
14. Marche: 551 (-20%)
15. Friuli Venezia Giulia: 540 (+1%)
16. Umbria: 447 (+19%)
17. Molise: 405 (+13%)
18. Basilicata: 249 (-16%)
19. Trentino Alto Adige: 194 (-11%)
20. Valle d’Aosta: 31 (-6%).

FURTI D’AUTO IN ITALIA: I MODELLI PIÙ RUBATI

Tra i modelli d’auto ‘preferiti’ dai ladri, sempre in testa la Fiat Panda con 8.816 furti (oltre 1 vettura rubata su 10 è Panda), seguita dalla Fiat 500 (6.743 modelli sottratti), dalla Fiat Punto (5.292) e dalla Lancia Ypsilon (2.979). È salita di un posto rispetto al 2020 la Smart ForTwo Coupè (1.389) che ha scalzato la Volkswagen Golf (1.381), mentre completano la graduatoria delle auto più più rubate in Italia nel 2021 Renault Clio (1.284), Ford Fiesta (1.059), Opel Corsa (824) e Fiat Uno (559). In totale questi 10 modelli rappresentano il 44% dei furti d’auto in Italia.

Queste invece le 5 moto più rubate nel 2021: Honda SH (5.196 unità), Piaggio Liberty (1.393), Aprilia Scarabeo (1.236), Vespa (1.067) e Piaggio Beverly (989).

La top-5 dei furgoni vede in testa Iveco Daily (931), seguito a stretto giro dal Fiat Ducato (916) e poi da Fiat Doblò (552), Ford Transit (255) e Mercedes Sprinter (228).

FURTI D’AUTO 2021: COME SI VERIFICANO LE SOTTRAZIONI

L’indagine sui furti d’auto in Italia nel 2021, oltre a fornire una panoramica complessiva sui furti di tutti i veicoli a motore, ha riportato interessante dato censito dal Ministero dell’Interno, riguardante la tipologia di reati messi a segno per sottrarre un veicolo: nel 97% dei casi dietro questo crimine c’è un’effrazione del veicolo con furto mentre è parcheggiato a distanza di sicurezza dal legittimo proprietario; mentre in poco meno del 3% dei casi si tratta di un’appropriazione indebita, molto probabilmente perpetrata a scapito di una società che l’ha concessa in uso, senza saperlo, a un criminale; solo in meno dell’1% dei casi il veicolo è stato sottratto a seguito di una rapina o di altro reato.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto nuove: il prezzo giusto per gli italiani è sino a 30 mila euro

UNECE: nel 2023 due nuovi regolamenti per la sicurezza dei pedoni

stellantis modello distribuzione europa

Stellantis: le auto a basse emissioni più vendute in Italia nel 2022