Dieselgate: multa da 850 mila dollari anche all’officina che elabora le auto

Il dieselgate travolge anche produttori aftermarket e officine: pioggia di multe dell’EPA anche per la manomissione dei veicoli usati

1 dicembre 2020 - 11:40

Il Dieslegate che ha fatto tremare i Costruttori auto è solo la punta dell’iceberg che sta venendo a galla negli USA. Le officine e le aziende che hanno costruito successo e fama sulla manomissione dei sistemi anti emissioni su auto e pickup ora rischiano pesanti sanzioni. L’ha annunciato l’EPA che ha irrogato già una multa da 850 mila dollari a una delle più note officine di elaborazione dei pickup diesel in testa ai format televisivi più seguiti. Ecco cosa succederà dopo il permissivismo Trumpiano.

IL DIESLEGATE SI ALLARGA ANCHE AL TUNING DI AUTO E PICKUP

L’Environmental Protection Agency (EPA) che con il CARB ha portato in tribunale i Costruttori auto per violazione delle leggi sulle emissioni auto, torna alla carica. Secondo il rapporto dell’Air Enforcement Division dell’EPA, da controlli a campione sulle emissioni dei pickup è emerso che il 15% dei veicoli monta dispositivi che invalidano il sistema di controllo delle emissioni. Gli ispettori dell’EPA hanno messo sotto osservazione i veicoli prodotti tra il 2009 e il 2020 e ne hanno controllato le emissioni negli ultimi 5 anni. E’ venuto fuori che 550 mila pickup diesel sono stati modificati emettendo – secondo le stime – 570.000 tonnellate di ossidi di azoto (NOx) e 5.000 tonnellate di particolato (PM) in eccesso. In proporzione è come se in strada ci fossero 9 milioni di veicoli in più, una stima che fa sembrare lo scandalo Volkswagen una faccenda di poco conto.

MULTA EXTRA DI 4800 DOLLARI PER OGNI MANOMISSIONE ACCERTATA

Perché tutto è venuto fuori solo ora? E’ evidente che l’uscita di scena di Trump e il programma “green” del neo eletto Biden abbiano creato una condizione favorevole a un’azione solo rallentata. Con l’operazione Stopping Aftermarket Defeat Devices for Vehicles and Engines 2020-2023 l’EPA annuncia ufficialmente il rafforzamento dei controlli sulla conformità delle emissioni dei veicoli. Le multe pesantissime coinvolgono tutti i soggetti che possano trarre un vantaggio dalla violazione delle norme sulla qualità dell’aria. Costruttori dei veicoli come produttori dei sistemi aftermarket di manomissione e rivenditori (quindi sono incluse le officine di installazione) rischiano una sanzione minima di circa 48 mila dollari, più 4800 dollari per ogni dispositivo illegale immesso sul mercato o venduto.

FINE DEL TUNING DIESEL NEGLI USA?  

Una delle più officine USA più in vista, resa famosa dalla serie Diesel Brothers prodotta da Discovery Channel è tra le prime ad aver ricevuto una multa da 850 mila dollari. Ma questo è solo l’inizio, che in un certo senso decreta anche la fine la fine del tuning smisurato dei motori “made in USA”. E’ infatti ufficiale anche il patteggiamento di due tra i più famosi produttori di sistemi per la manomissione dei sistemi di controllo delle emissioni. Oltre alla multa – come per i Costruttori di auto – l’EPA spiega che “ogni azienda dovrà certificare che si asterrà dal disabilitare i controlli delle emissioni in futuro”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Incentivi auto Lombardia 2021

Incentivi auto Lombardia 2021: fino a 8.000 euro con rottamazione

ASPI nuove colonnine di ricarica

ASPI: 400 nuove colonnine di ricarica da febbraio 2021

Tempi di guida e riposo degli autisti

Tempi di guida e riposo degli autisti di autobus extraurbani