Benzina e pagamento POS

Cashback di Natale: come ottenerlo con il rifornimento carburante

Al via il cashback di Natale: spieghiamo come ottenerlo pagando con carte elettroniche il rifornimento carburante del proprio veicolo

7 dicembre 2020 - 16:30

Anche il rifornimento di carburante è valido per il Cashback di Natale e dei semestri successivi. È quanto hanno riferito fonti di Governo proprio nel giorno in cui è partita la registrazione sulla app Io per ricevere il 10% di rimborso sugli acquisti fino a un massimo di 150 euro, e alla vigilia del periodo sperimentale che terminerà il prossimo 31 dicembre. Conditio sine qua non è ovviamente quella di pagare con carte elettroniche.

CHE COS’È IL PROGRAMMA CASHBACK

Ne stanno parlando praticamente tutti. Chi ha compiuto 18 anni e risiede in Italia può ricevere un rimborso del 10% per gli acquisti effettuati a titolo privato (cioè non per uso professionale) sul territorio nazionale con carte e app di pagamento in negozi, bar, ristoranti, supermercati e grande distribuzione (compresi i distributori di benzina) o per artigiani e professionisti, con esclusione degli acquisti online. Per partecipare occorre installare l’app dei servizi pubblici IO, accedere con l’identità Spid (o con carta d’identità elettronica-CIE 3.0 abbinata al PIN ricevuto al momento del rilascio della carta), registrarsi dal 7/12/2020 o successivamente, inserire i propri metodi di pagamento elettronico, attivare il cashback e indicare l’Iban su cui ricevere il bonifico del rimborso. Per ulteriori informazioni rimandiamo al sito ufficiale del programma Cashback.

COME FUNZIONA IL CASHBACK DI NATALE

Per il momento il programma Cashback dello Stato italiano si articola in quattro periodi, ciascuno indipendente dagli altri:

– primo periodo sperimentale detto Extra Cashback di Natale tra l’8 e il 31 dicembre 2020.

In questa fase per ottenere il rimborso del 10% sugli acquisti effettuati con carte, fino a un massimo di 150 euro, bisogna effettuare almeno 10 transazioni valide, senza importo minimo di spesa. Ad esempio effettuando 10 transazioni da 20 euro ciascuna, per un totale di 200 euro spesi, si ottiene un rimborso di 20 euro (il 10%). Facendo invece 10 transazioni da 150 euro, per complessivi 1.500 euro, si riceve un cashback di 150 euro. Il rimborso massimo per ogni acquisto non può comunque superare 15 euro. Il 10% dell’Extra Cashback di Natale dovrebbe essere restituito a febbraio del 2021.

1° Semestre dal 1° gennaio al 30 giugno 2021
2° Semestre dal 1° luglio al 31 dicembre 2021
3° Semestre dal 1° gennaio al 30 giugno 2022

Nelle tre fasi semestrali, invece, in ciascuna fase si può sempre ottenere un rimborso fino a 150 euro (quindi per un massimo di 300 euro annui), ma il numero minimo di transazioni valide sale a 50. Per il resto sono valide le medesime regole del Cashback di Natale.

Esiste infine il Super Cashback in base al quale, a partire dal 1° gennaio 2021, i primi 100.000 partecipanti che, nel singolo semestre di riferimento, totalizzano il maggior numero di transazioni con carte e app di pagamento registrati ai fini del programma, ricevono un rimborso extra di 1.500. Anche in questo caso, non c’è un importo minimo di spesa.

CASHBACK DI NATALE CON IL RIFORNIMENTO DI CARBURANTE

Come abbiamo anticipato inizialmente, anche l’acquisto di benzina, gasolio, gpl, metano ed elettricità per alimentare i veicoli a motore concorre ad accumulare il cashback. È sufficiente pagare il rifornimento con una delle carte registrate sull’app IO. Pertanto con 50 euro di benzina si ricevono 5 euro di cashback che vanno ad aggiungersi agli altri acquisti effettuati nel periodo di riferimento. È giusto comunque ricordarsi che per ogni fase del programma il rimborso massimo ottenibile è di 150 euro, di conseguenza se in un semestre si spendono, ad esempio, 2.000 euro per la benzina (con almeno 50 transazioni), il cashback non corrisponde a 200 ma sempre a 150 euro.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Traffico GRA Roma in tempo reale

Traffico GRA Roma in tempo reale: dove controllarlo

Targhe estere frontalieri

Targhe estere frontalieri: regole e novità 2021

Strisce pedonali: in Austria il 90% dei veicoli dà sempre la precedenza