Case auto: chi investe di più in ricerca e sviluppo?

L’Unione europea rivela la spesa in Ricerca e Sviluppo dei Costruttori e aziende automotive più innovativi che nel 2019 hanno investito di più

3 febbraio 2020 - 12:44

Gli investimenti delle Case auto in ricerca e sviluppo sono aumentati del 91% negli ultimi 10 anni, a causa soprattutto delle normative antinquinamento sempre più severe. Secondo una ricerca pubblicata dalla Commissione europea le aziende automotive hanno speso ben 123 miliardi di euro nell’innovazione. Ecco quanto spendono le Case auto in R&D e quali sono le aziende automotive più innovative.

LA CLASSIFICA DELLE CASE AUTO IN RICERCA E SVILUPPO

Nell’ambito di un’indagine di Joint Research la Commissione europea pubblica la classifica delle Case auto che hanno investito di più in Ricerca e Sviluppo. Tra le prime 2500 aziende al mondo che hanno impiegato più risorse nello sviluppo di nuove tecnologie automotive, il Gruppo Volkswagen è al primo posto. Nel 2019 Volkswagen ha investito 13,6 miliardi di euro in R&D, il 3,8% in più rispetto al 2018. Volkswagen Group è seguita da Daimler (9 miliardi), Toyota (8,2 miliardi), Ford (7,2 miliardi) e Bmw (6,9 miliardi). All’interno delle alleanze, Nissan ha investito 4,1 miliardi di euro rispetto a Renault (3,5 miliardi) nell’alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi. Nel Gruppo più attuale in vista della fusione con FCA, PSA ha fatto registrare il maggiore aumento di budget investito in R&D (+25% circa).

LE CASE AUTO PIU’ INNOVATIVE PER NUMERO DI BREVETTI NEL 2019

Se si considera la quota di investimenti in rapporto al fatturato però BMW è la Casa auto più impegnata (7,1%) secondo il Quadro di valutazione R&D dell’UE. Seguire invece ci sono per Volkswagen (5,8%), Daimler (5,4%), General Motors e Honda (5,3%), Ford (5,1%). Nel confronto sul numero di brevetti depositati dalle Case auto più innovative del 2019, Toyota è nettamente in testa, con 2344 registrazioni. Al secondo posto c’è il Gruppo Hyundai-Kia con 1.767 brevetti, poi GM (941), Bosch (912), Volkswagen (726), Honda (538), Denso (502) e Nissan (456).

RICERCA E SVILUPPO DEI PRODUTTORI DI COMPONENTISTICA

Dall’indagine della Commissione europea sugli investimenti in Ricerca e Sviluppo emerge anche quanto a dispetto dei Costruttori, i Produttori di componentistica automotive siano altrettanto impegnati nell’innovazione. Bosch in cima alla classifica dei fornitori di componentistica automotive ha investito 6,1 miliardi di euro nel 2019 (7,9% del fatturato 2019 e +4,3% sul 2018). Al secondo posto c’è Denso per investimenti in R&D (3,9 miliardi) sebbene con una quota maggiore (9,3%) sul fatturato. Infine c’è Continental tra le aziende automotive che hanno investito di più in Ricerca e Sviluppo nel 2019: 3,3 miliardi di euro, pari al 7,6% del fatturato 2019.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Cyber Monday 2021: le occasioni più utili per l’auto

Black Friday 2021: gli sconti su accessori auto da non farsi scappare

Offerte auto Black Friday 2021

Offerte auto Black Friday 2021: i migliori sconti