Casco bici: la probabilità di sopravvivere a una caduta è del 74%

Un terzo degli incidenti in bici avviene senza coinvolgere altri veicoli: un’indagine austriaca rivela quanto è davvero sicuro il casco in bicicletta

10 giugno 2021 - 13:00

Il casco bici è una precauzione ancora poco diffusa in molti Paesi dell’Unione europea. In Italia ad esempio il casco è obbligatorio sui monopattini elettrici, ma non a tutte le età. Secondo i dati dell’Automobile Club Austriaco, il rischio di riportare ferite mortali senza casco in bici, è di oltre il 50%. Eppure solo 1 utente su 10 indossa l’elmetto sul monopattino, poco più sulle biciclette.

L’INDAGINE SULL’USO DEL CASCO IN BICI

L’Automobile Club Austriaco (ÖAMTC) ha svolto un’indagine sull’uso del casco in bici e ha osservato circa 14.600 ciclisti a livello nazionale in tutte le capitali della nazione. Escludendo la variabilità emersa nelle diverse capitali, in media solo il 35% dei ciclisti indossava un casco. La percentuale per sesso è maggiore tra gli uomini (37%) che tra le donne (32%). Nell’ambito della stessa indagine, sono stati osservati anche i rider su monopattino elettrico: solo il 9% (cioè 600 persone) era adeguatamente protetto. Tra le cause principali secondo il Club, c’è la scarsa consapevolezza dell’importanza di proteggere la testa con il casco in bici. “Si può presumere che un casco bici per gli appuntamenti di lavoro sia percepito più facilmente come inadatto e di intralcio rispetto a una passeggiata”, afferma David Nosé, esperto del Traffico per l’ÖAMTC.

CASCO BICI E INCIDENTI STRADALI IN AUSTRIA

La diffusione delle bici in sostituzione all’auto si riflette anche nelle statistiche degli incidenti stradali, da cui però si può comprendere l’importanza di indossare il casco bici. Il Club austriaco, spiega che il numero di ciclisti coinvolti in incidenti è aumentato del 30% negli ultimi 10 anni. Il numero di persone coinvolte in un incidente è passato da 6.386 vittime (2013) a 9.348 ciclisti (comprese e-bike ed e-scooter) nel 2020. Dai dati statistici è venuto emerso anche che gli incidenti n cui è coinvolto soltanto il ciclista sono aumentati del +70% e numericamente rappresentano un terzo degli eventi.

QUANTO È EFFICACE IL CASCO BICI IN CASO D’INCIDENTE?

In questo contesto specifico (senza coinvolgimento di altri veicoli più lesivi), la percentuale di ciclisti senza casco che hanno subito lesioni alla testa da gravi a mortali è del 57%. Mentre il casco ha statisticamente ridotto il rischio al 26%. “Anche se non tutti gli incidenti sono facilmente confrontabili tra loro, è stato dimostrato che indossare il casco è uno dei pochi modi per proteggersi da traumi alla testa da ciclista in caso di caduta o incidente”, ha spiegato Nosé. “Quantomeno aiuta a ridurre significativamente le conseguenze dell’incidente”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Sicurezza stradale: lo spettacolo “I Vulnerabili” va in DAD

Auto usata: le 5 truffe più diffuse da cui stare alla larga

Green Pass Covid

Green Pass Covid: come funziona e come ottenere la Certificazione verde