Bonus mezzi pubblici

Bonus mezzi pubblici: come ottenere il voucher da 60 euro

Il decreto Aiuti 2022 introduce il bonus mezzi pubblici: scopri come ottenere il voucher da 60 euro valido per acquistare un abbonamento ai trasporti

6 maggio 2022 - 11:00

Nella nuova bozza del decreto Aiuti, tornato in Consiglio dei Ministri per qualche ritocco dopo l’approvazione di lunedì scorso, è spuntato un bonus mezzi pubblici per studenti e lavoratori con limite ISEE, allo scopo di incentivare l’uso dei trasporti locali, regionali e interregionali. Il bonus sarà erogato sotto forma di un voucher dal valore massimo di 60 euro. Scopriamo come si ottiene.

BONUS MEZZI PUBBLICI 2022: A CHI SPETTA IL VOUCHER E COME SI OTTIENE

Nello specifico la bozza del decreto prevede che per incentivare l’uso dei mezzi pubblici e mitigare gli effetti del caro energia sulle famiglie, viene istituito un buono ‘una tantum’ per studenti e lavoratori, con reddito sotto i 35.000 euro, che viaggiano sui trasporti pubblici locali, regionali, interregionali e sui treni. Il bonus mezzi pubblici avrà il nome del titolare, sarà non cedibile e potrà essere utilizzato per l’acquisto di un solo abbonamento ai trasporti fino a coprire il 100% della spesa, nel limite di 60 euro. Per i dettagli sulle modalità per ottenere il bonus si deve adesso attendere l’emanazione di un decreto ministeriale che disciplinerà la procedura per inoltrare la richiesta. Il fondo a disposizione della misura è di 100 milioni di euro.

MEZZI PUBBLICI 2022: REGOLE SULLE MASCHERINE

Visto che stiamo parlando di mezzi pubblici vale la pena ricordare che, differentemente da altri luoghi, su autobus, tram, metropolitane, scuolabus e treni a breve, media e lunga percorrenza è ancora obbligatorio l’uso della mascherina FFP2, mentre dallo scorso 1° maggio è decaduto l’obbligo di esibire il Green Pass. La mascherina sui mezzi pubblici sarà necessaria per lo meno fino al 15 giugno 2022, salvo eventuali proroghe a seconda dell’andamento della pandemia.

ALTRI BONUS DEL DECRETO AIUTI

Insieme al Bonus mezzi pubblici il decreto Aiuti ha introdotto ulteriori agevolazioni per supportare famiglie e imprese in questo momento difficile per l’economia a causa della crisi energetica (come se non fossero bastati due anni di pandemia, che peraltro non è ancora conclusa). Tra gli altri segnaliamo:

Bonus 200 euro per lavoratori, anche autonomi, e pensionati con reddito sotto i 35.000 euro, nonché per disoccupati e percettori del reddito di cittadinanza. L’indennità, anche questa una tantum, pensata per sostenere il potere d’acquisto delle famiglie, arriverà per dipendenti e pensionati con la busta paga o il cedolino di luglio 2022, mentre per i lavoratori autonomi e professionisti le modalità di erogazione del bonus saranno definite da un decreto ministeriale da emanare entro 30 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto Aiuti.

Bonus internet veloce: lo potranno richiedere tutti, senza limiti di ISEE, e sarà un voucher da 300 euro destinato alle famiglie che non hanno una connessione internet veloce a casa. Si potrà usare per avere uno sconto sull’attivazione di un contratto in fibra o Adsl da almeno 30 Mbps.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

colonnine ricarica ue

Colonnine di ricarica con POS: la proposta del Parlamento UE

Blocco traffico Roma 4 dicembre 2022: orari e deroghe

Ricarica CCS vs NACS: la presa Tesla è “rischiosa” per i Costruttori