Autoscuole e coronavirus

Autoscuole e coronavirus: linee guida aggiornate per lo svolgimento dell’attività

Nuove misure per le autoscuole durante l'emergenza coronavirus: le linee guida aggiornate a settembre 2020 per lo svolgimento dell'attività, con la circolare del Ministero

11 settembre 2020 - 19:21

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, con la circolare n. 24304 del 9 settembre 2020 (scarica qui la versione integrale), ha trasmesso le nuove linee guida per lo svolgimento dell’attività nelle autoscuole durante l’emergenza coronavirus, adeguate alle disposizioni di sicurezza contenute nell’ultimo DPCM. Rispetto alle precedenti linee guida pubblicate a maggio restano confermate gran parte delle misure già adottate, con l’unica importante novità della cancellazione dell’obbligo di prevedere una superficie minima di 3 mq per ogni allievo nelle lezioni teoriche in aula, riducendolo a 1 solo metro di distanziamento, come più volte richiesto dalle associazioni di categoria.

AUTOSCUOLE E CORONAVIRUS: MISURE INFORMATIVE

Prima di tutto, in base a ciò che dispone la circolare 24304, i titolari delle autoscuole hanno tra le altre cose l’obbligo di informare e formare docenti, dipendenti e allievi relativamente al corretto uso e gestione dei dispositivi di protezione individuale (DPI), fornendoglieli se necessario, nonché al rispetto delle norme per scongiurare i rischi di contagio, ricordando che la violazione di tali norme può comportare l’interruzione del servizio.

MISURE ANTI-COVID PER LE AUTOSCUOLE: PULIZIA E IGIENIZZAZIONE DEI LOCALI

Nelle autoscuole devono essere assicurate la pulizia giornaliera e l’igienizzazione periodica dei locali, degli ambienti, delle postazioni di lavoro e delle aree comuni, sia attraverso ditte esterne specializzate o direttamente da parte del titolare o dal personale da lui incaricato. Nel caso di presenza di una persona affetta da coronavirus all’interno dei locali e dei veicoli, si deve procedere alla pulizia e sanificazione degli stessi secondo le disposizioni del Ministero della Salute, oltre alla loro ventilazione. Negli spazi e sulle superfici di ambienti e attrezzature a maggior rischio di contatto (p.es. maniglie, scrivanie, attrezzature in uso a più lavoratori, tastiere, mouse, ecc.).occorre prevedere igienizzazione più frequente e specifica. Mentre per i veicoli sottoposti a utilizzo comune è necessario procedere a pulizia con idonei prodotti, fornendo ogni mezzo di un kit di igienizzazione e disponendo l’opportuna aerazione degli abitacoli fra una lezione di pratica e quella successiva.

AUTOSCUOLE E CORONAVIRUS: MISURE PRECAUZIONALI PER LE PERSONE

Docenti e dipendenti delle autoscuole, prima dell’accesso nei locali, possono essere sottoposti al controllo della temperatura corporea tramite termoscanner: se la temperatura supera i 37,5° non dev’essergli consentito l’accesso. Chi lavora a contatto con il pubblico deve prioritariamente lavare spesso le mani o disinfettarle con liquido igienizzante idroalcolico e indossare mascherine. Gli stessi DPI sono obbligatori negli uffici quando non è possibile garantire la distanza di sicurezza di almeno un metro tra gli operatori. Nel caso in cui una persona presente in autoscuola sviluppi febbre e sintomi di infezione respiratoria quali tosse, deve dichiararlo immediatamente al titolare dell’autoscuola o a un suo dipendente, così da procedere al suo isolamento e a quello degli altri lavoratori presenti. Contestualmente l’autoscuola procede d avvertire le autorità sanitarie competenti.

MISURE ANTI-COVID NELLE SCUOLE GUIDA: LEZIONI TEORICHE

Per quanto riguarda le lezioni teoriche nelle aule delle scuole guida, esse si devono svolgere nel rispetto dei protocolli di sicurezza anti-Covid, garantendo il rispetto della distanza minima interpersonale di almeno un metro e l’uso obbligatorio della mascherina. Inoltre per docenti e allievi è obbligatorio disinfettare le mani con liquido igienizzante idroalcolico prima dell’accesso in aula, mentre il titolare o un suo delegato può procedere alla misurazione della la temperatura corporea. Tra il docente e gli allievi dev’essere tassativamente garantita una distanza minima di almeno due metri, salvo l’utilizzo di barriere parafiato che può ridurre la distanza a un metro. Alla fine di ogni lezione deve essere prevista un’adeguata igienizzazione dell’aula, degli arredamenti interni e suppellettili a uso degli allievi e dei docenti, nonché l’areazione dei locali.

MISURE ANTI-COVID NELLE AUTOSCUOLE: LEZIONI PRATICHE

Per quel che concerne invece le lezioni pratiche svolte a bordo del veicolo dell’autoscuola, occorre sempre garantire il rispetto delle misure sanitarie mediante l’utilizzo degli appositi DPI previsti dalla normativa vigente. Gli occupanti del veicolo (esaminatore e allievo) devono, immediatamente prima di salire a bordo, disinfettare le mani con liquido igienizzante idroalcolico; mentre alla fine di ogni lezione pratica e comunque ogni qualvolta sia variato l’utilizzatore del veicolo, chiunque egli sia, e in particolare alla ripresa di ogni giorno di lavoro, si deve procedere alla pulizia del veicolo, dell’abitacolo o della cabina di guida e delle parti oggetto di interazione.

Durante lo svolgimento delle esercitazioni pratiche e degli esami, i candidati in attesa del proprio turno devono stazionare in un ambiente organizzato evitando l’assembramento di persone. Il titolare dell’autoscuola deve inoltre garantire:

– la pulizia e l’igienizzazione delle maniglie di apertura interne ed esterne delle portiere, così come la carrozzeria immediatamente circostante a contatto con il precedente utilizzatore;

– la completa apertura delle portiere della cabina o dell’abitacolo o di tutte le superfici vetrate scorrevoli e assicurare un abbondante e prolungato ricambio di aria;

– la pulizia e l’igienizzazione di tutte le superfici del veicolo a contatto con il precedente utilizzatore (p es. cruscotto, plancia, volante, cambio, freno di stazionamento, comandi, indicatori, pulsanti, tastiere, ecc.), con particolare cura di tutte le superfici eventualmente poste immediatamente dinanzi ai sedili e di tutti gli oggetti e le attrezzature portatili o rimovibili presenti in cabina o nell’abitacolo (p. es. chiave di avviamento, telecomandi, penne, blocchi, laptop, mezzi di comunicazione portatili, attrezzature di lavoro, accessori vari, ecc.);

– infine la pulizia e l’igienizzazione di tutte le superfici interne ed esterne oggetto di interazione e contatto tra allievi, istruttori, esaminatori in una logica di alternanza con il precedente utilizzatore.

AUTOSCUOLE E CORONAVIRUS: PRECAUZIONI A BORDO DEI VEICOLI

Durante i tragitti a bordo del veicolo è opportuno viaggiare, ogni qualvolta possibile, con i finestrini dell’abitacolo di veicolo a uso condiviso completamente aperti. È vietato l’uso del ricircolo dell’aria condizionata. Il conducente alla guida e gli eventuali passeggeri devono:

– indossare una mascherina chirurgica o di categoria superiore;

disinfettare le mani con liquido igienizzante idroalcolico;

evitare di toccarsi naso, bocca e occhi quando ci si trova all’interno dell’autoveicolo e comunque non prima di aver apportato le personali misure di igiene;

lavarsi o igienizzarsi le mani prima di entrare nell’autoveicolo a uso condiviso e subito dopo usciti;

– dopo le operazioni di rifornimento carburante eseguite autonomamente, disinfettare le mani con liquido igienizzante idroalcolico.

Scarica PDF

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Trasformare un'auto in elettrica

Trasformare un’auto in elettrica: in arrivo un bonus del Governo

Parabrezza montato male: cosa succede in caso d’incidente?

Codice della Strada

Codice della Strada: attenti alle ‘bufale’ in rete