Amazon investe 700 milioni in Rivian: sbriciolerà anche il mercato auto?

Amazon si è assicurata un pezzo di Rivian, il pick-up elettrico USA e ora i Costruttori dovranno guardarsi dalle start-up con fondi smisurati

19 febbraio 2019 - 17:31

Da qualche anno a questa parte la competizione nel settore automotive si è fatta ancora più serrata. Il brand americano di auto elettriche Rivian ha reso noto di aver concluso una partnership con Amazon. Il colosso tecnologico guidato da Bezos mette quindi a segno un nuovo colpo muovendo a grandi passi verso il settore della mobilità. L'affare è riassunto dalla cifra di 700 milioni di dollari che Amazon ha scelto di puntare sull'avvio della produzione del primo pick-up elettrico al mondo. La sfida quindi è lanciata a tutti i principali protagonisti del settore auto Tesla in primis. Insomma se l'auto diventa sempre più tech e connessa i big del “mondo virtuale” non restano alla finestra e mettono a segno colpi importanti. Vediamo i dettagli dell'accordo tra i due brand americani.

OFFENSIVA ELETTRICA La produzione del primo pick-up 100% elettrico è sempre più vicina. a sfida di Rivian si concretizza sempre più grazie all'investimento da 700 milioni di dollari messo in campo da Amazon. L'annuncio arriva a meno di tre mesi da quando Rivian ha svelato al mondo i suoi primi due prodotti; da un lato il primo pickup completamente elettrico e dall'altra il SUV. Insomma gli altri produttori americani, General Motors, Ford e Tesla vedono prendere corpo un progetto al quale si erano fino ad ora rivolti con scetticismo. Eppure sembra proprio che la mossa di Amazon non abbia lasciato GM indifferente e pare che il colosso dell'auto si unirà successivamente ad Amazon in una nuova iniezione di liquidità. Insomma è evidente che il brand elettrico stia andando nella direzione giusta avendo sviluppato in completa autonomia una piattaforma ed un progetto ritenuto credibile dagli investitori (Leggi Amazon Alexa arriva in auto).

E-COMMERCE IN CAMPO “Questo investimento è un traguardo importante per Rivian e il passaggio a una mobilità sostenibile”, ha dichiarato RJ Scaringe fondatore e Ceo di Rivian, il quale ha aggiunto: “Proporre questa visione richiede i partner giusti, e siamo entusiasti di avere Amazon con noi nel nostro viaggio per creare prodotti , tecnologia ed esperienze che resettano le aspettative su ciò che è possibile “. La decisone di Amazon segue di una settimana la valutazione di circa 2,5 miliardi di dollari resa su Aurora, la start-up tecnologica di veicoli autonomi gestita da professionisti provenienti da Waymo e Tesla, di cui il colosso dell'e-commerce è entrato a far parte (Leggi con il freddo cala l'autonomia delle auto elettriche). Insomma automotive e tech si avvicinanno sempre di più e non soprende che GM abbia investito ben 25 milioni di dollari nella start-up tech Wejo. L'azienda ha messo a punto una piattaforma dedicata alla guida connessa che promette anche elevati standard in materia di sicurezza.

MERCATO FLUIDO Ecco allora che i big del tech come Amazon, Alphabet e Apple si muovono per esplorare le opportunità in tema di mobilità elettrificata e autonoma. Secondo alcuni analisti del settore Amazon potrebbe essere interessata alla piattaforma di Rivian per lo sviluppo di veicoli elettrici per le sue massicce esigenze logistiche globali. Per ora la start-up Rivian rimarrà un'azienda indipendente potendo contare su 750 impiegati dislocati in diversi siti, tra cui Michigan, California, Illinois ed Inghilterra. Rivian prevede di lanciare il suo pick-up negli Stati Uniti entro il 2020 per estendere le operazioni in Europa a partire dal 2021. Le potenti batterie da 180 kilowattora, quasi il doppio di quelle attualmente offerte da Tesla promettono di superare addirittura i 600km di autonomia reale con una ricarica completa.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Jaguar Land Rover punta su Shell per la sua rete di ricarica

Volvo senza plastica: il progetto PlasticLess nelle concessionarie italiane

Olio e lubrificazione delle auto elettriche ed ibride: cosa cambia?