A Dubai è vietato parcheggiare l’auto sporca in strada

Chi parcheggia un’auto sporca in strada a Dubai viene multato con 500 Dirham, la municipalità non ammette auto coperte di polvere nel paradiso delle supercar

11 luglio 2019 - 10:36

Dubai è per molti il paradiso delle supercar, ce n’è una ad ogni angolo, e per il turismo sono considerate una vera attrazione. Anche per questo la Municipalità della capitale degli Emirati Arabi Uniti ha imposto il divieto di parcheggiare auto sporche. Il motivo è molto semplice: il decoro della città non può essere minato da veicoli trascurati e impolverati. Chi viene sorpreso paga una multa ben più alta di quanto sarebbe costato lavare l’auto.

PERCHE’ DUBAI CE L’HA CON LE AUTO SPORCHE

In una città dove anche la polizia pattuglia in Lamborghini, Bentley, Ferrari e AMG i limiti si sfumano facilmente e anche il buonsenso si presta ad ampie interpretazioni. E il divieto che a Dubai impone di parcheggiare in strade pubbliche solo auto pulite può esserne una prova. Un’autentica sfida se si considera che equivale a chiedere a un fornaio di non sporcarsi di farina. La morfologia di Dubai, con le sue dune sabbiose e le non rare tempeste di sabbia fa la fortuna degli autolavaggi nella capitale.

NON LAVARE L’AUTO PUO’ COSTARE 120 EURO

Lavare l’auto in Italia, in base alle dimensioni, alla tecnica e alla città può variare da 15 ai 50 euro e chi ha spazio a casa non rinuncia a lavare l’auto in fai da te. Chiaramente chi possiede una supercar a Dubai non si sogna neppure di guidarla tutta impolverata, ma la città è popolata anche da auto più democratiche: i fuoristrada. Sembrerebbe indirizzata proprio a questa categoria di utenti l’obbligo di lavare l’auto. Chi infrange la prescrizione rischia una multa da 500 Dirham, che equivalgono a circa 120 euro.

LA MULTA A DUBAI E LA CONFISCA DELL’AUTO

Per spiegare meglio come viene applicato l’obbligo di parcheggiare in strada un’auto in buone condizioni, bisogna dire che gli ispettori trattano allo stresso modo polvere e importanti danni alle auto. Se viene individuata un’auto fortemente danneggiata o sporca che fa pensare a un possibile abbandono del veicolo viene attaccato sul parabrezza un adesivo. Se il proprietario non provvede a pulire o spostare l’auto entro alcuni giorni l’auto viene rimossa e per riaverla bisogna pagare una multa di rimozione. Se il proprietario non si presenta l’auto viene messa all’asta. Una pratica piuttosto comune negli Emirati Arabi, dove centinaia di supercar aspettano il loro destino dopo essere abbandonate da evasori fiscali in fuga.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Bonus rottamazione auto per TPL: slitta il decreto

4 errori da non fare con bambini fino a 12 anni e cinture di sicurezza

Guida in stato di ebbrezza auto confiscata

Etilometro non revisionato: l’onere della prova spetta all’accusa