112 per persone sorde: come funziona il Numero Unico Europeo

E’ attivo il Numero Unico Europeo per le emergenze 112 per sordi: ecco come funziona la chiamata all’ 800 800 112 e la registrazione al servizio

4 agosto 2021 - 11:20

Chiamare il numero 112 e chiedere assistenza per le persone sorde sarà più facile con il protocollo d’intesa accordato tra il Ministero dell’Interno e l’ENS (l’Ente nazionale per l’integrazione delle persone sorde). Qualsiasi chiamata al 112 NUE (Numero di emergenza Unico Europeo) effettuata da soggetti sordi sarà automaticamente riconosciuta dal personale del centralino 112 per semplificare la comunicazione e velocizzare i soccorsi. Ecco come funziona il 112 per sordi e la procedura per registrarsi.

NUMERO 112 PER SORDI: LA COMUNICAZIONE E’ FONDAMENTALE

Avete mai provato a pensare come avviene la “normale” chiamata al 112 in situazioni di emergenza? Innanzitutto se si tratta di un’emergenza, vuol dire che c’è imminente necessità di soccorso e ci si trova in pericolo di sicurezza o di vita. Il tempo di intervento dei soccorritori però, che siano medici del 118, vigili del fuoco o agenti di polizia, spesso dipende anche dalla capacità di comunicare con il centralino la natura dell’emergenza e l’indirizzo dove inviare i soccorsi. Ora immaginate di trovarvi nei panni di una persona sorda che chiede aiuto. Un problema che l’accordo tra Polizia e ENS si propone di risolvere abbattendo le difficoltà a chiamare il 112 per le persone sorde in situazioni di emergenza. L’annuncio della collaborazione tra le istituzioni di pubblica sicurezza e la ONLUS è stato ufficializzato dopo una fase di sperimentazione della chiamata di emergenza 112 per sordi a cui hanno partecipato 21 volontari dalle regioni d’Italia. Ecco a cosa serve e funziona.

NUMERO EMERGENZA 800 800 112 PER SORDI: COME FUNZIONA

La chiamata 112 per sordi è un servizio pubblico gratuito per agevolare la comunicazione e facilitare l’assistenza fornita dagli operatori per le emergenze in Italia. Gli operatori del 112 e dei numeri di emergenza italiani infatti potranno sapere subito che la persona che sta chiedendo aiuto è sorda e attuare un protocollo specifico senza rallentare la macchina dei soccorsi. Quando si chiede assistenza chiamando il numero 112 per sordi, 800 800 112, l’operatore avvia un protocollo specifico:

– Abilita la Chat di messaggi per dialogare in modo veloce con chi chiede aiuto;

– È preparato ad inviare e ricevere immagini per poter fornire i primi aiuti nell’attesa dei soccorsi;

– Condivide la posizione GPS di chi chiede aiuto ai soccorritori per agevolare l’intervento. La condivisione della posizione avviene nel rispetto della privacy – spiega la ONLUS – e solo se la chiamata al 112 si rivela una reale richiesta di intervento;

REGISTRAZIONE SERVIZIO EMERGENZA 112 PER SORDI        

Per fare si che il servizio di emergenza 112 sordi funzioni però è necessaria una registrazione, anche questa gratuita, al sito www.112sordi.it. I passaggi da seguire sono semplici:

– Inserisci le tue informazioni utili a contattarti, puoi farlo anche tramite il profilo social o SPID;

– I dati sono integrabili o modificabili anche successivamente alla registrazione. Ad esempio se dovessi cambiare domicilio o numero di cellulare (ad ogni registrazione si può associare un solo numero mobile);

– In caso di necessità ricorda di chiamare il 112 per sordi800 800 112 – direttamente dal numero di cellulare che hai inserito durante la registrazione e mantenere attiva la connessione dati e GPS. In questo modo i soccorritori sapranno già come aiutarti fin dai primi istanti della tua richiesta di aiuto.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Tesla: auto fuori garanzia, 8 mila dollari per il motore bruciato

Mini Cooper 2021: vince facile nel test dell’alce, ma a quale prezzo?

Auto di proprietà: in Italia ce ne sono 663 ogni 1000 abitanti