Arriva il nuovo tester che verifica lo stato di salute del liquido freni

Per verificare comunque e in ogni momento lo stato di salute del liquido freni è stato sviluppato il Ferodo brake fluid tester. Perchè l'olio può deteriorarsi nel tempo.

18 marzo 2011 - 18:25

Ferodo, il marchio sinonimo di frenante appartenente alla multinazionale Federal-Mogul, ha sviluppato un innovativo tester che verifica quanto sia ancora performante il liquido freni presente nel circuito e se è il caso di una sua immediata sostituzione. Uno strumento importantissimo per la sicurezza degli impianti frenanti.

TESTER EVOLUTO – Per verificare comunque e in ogni momento lo stato di salute del liquido freni è stato sviluppato il Ferodo brake fluid tester che fornisce una lettura digitale della temperatura di ebollizione del liquido freni in meno di un minuto e in maniera estremamente accurata. La metodologia di misurazione della temperatura di ebollizione nel Ferodo brake fluid tester è diretta ed effettuata tramite un'apposita sonda: non si basa, infatti, su misure indirette della temperatura, come ad esempio tramite la misurazione della conducibilità elettrica. Queste ultime, soprattutto con l'introduzione dei liquidi freno di ultima generazione quali sono quelli Ferodo, sono infatti poco accurate e relativamente affidabili, mettendo in serio rischio la salute di un apparato molto importante per la sicurezza quale quello frenante.

OCCHIO ALL'ESP – Per i moderni veicoli dotati di freni a disco (almeno sull'anteriore) la gamma di liquidi freno Ferodo si compone di 5 differenti prodotti tutti a base sintetica: Ferodo DOT 4, anche in versione per vetture con ESP, Ferodo DOT 5.1, Ferodo Formula e il nuovissimo Ferodo Super Formula. Il liquido freni Ferodo DOT 4 è un fluido idraulico molto versatile adatto per vetture e motociclette dove è raccomandato un fluido DOT 3 o DOT 4. Esiste anche in una versione, il Ferodo ESP DOT 4, in grado di soddisfare le esigenze di quei mezzi dotati di ESP.

SINO A 300° – Ferodo DOT 5.1 garantisce ottime prestazioni anche alle temperature molto elevate che si generano nelle vetture stradali ad alte prestazioni. Ha una temperatura di ebollizione a secco di 269°C (oltre il limite imposto dalle vigenti normative) ed è particolarmente indicato per vetture pesanti o sportive dotate di ABS, oltre che per utilizzi in climi rigidi. Ferodo ha sviluppato il liquido freni Formula per applicazioni racing, dove le temperature in gioco sono elevate. Ha un temperatura di ebollizione a secco di oltre 300°C. Il Ferodo Super Formula, di recente introduzione, ha una temperatura di ebollizione a secco di 330°C, più alta di quella di qualsiasi prodotto oggi sul mercato. È caratterizzato da una comprimibilità eccellente, decisamente più bassa di quella dei prodotti a base siliconica, un eccellente indice di viscosità sia alle basse sia alle alte temperature e soddisfa appieno le specifiche DOT 4, contrariamente a molti dei prodotti analoghi proposti al mercato. Questa caratteristica gli consente di essere adottato anche nel caso di gare su percorsi stradali. Attenzione però perchè il Ferodo Formula e Super Formula non sono indicati per applicazioni su vetture stradali.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto elettriche: in Germania il crollo peggiore di tutta l’Europa

Noleggio autobus con autista: servizi, prezzi e preventivo gratis

Move-In Emilia Romagna

Move-In Emilia Romagna: come funziona dal 1° gennaio 2023